Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

SCI

La sfida di Nadia dopo l'infortunio: «Tornerò per le Olimpiadi»


Sport
16 gen 2017, 08:05
Nadia Fanchini con mamma Giusy e papà Sandro © www.giornaledibrescia.it

«Mi rialzerò, sicuramente, anche se questa è una botta che non ci voleva. Ero in crescita nella velocità, puntavo molto sui Mondiali. Ma l’anno prossimo ci sono le Olimpiadi e io ho un conto in sospeso con i Giochi (il quarto posto in gigante di Sochi, a pochi centesimi dal bronzo; ndr)».

Queste le parole di Nadia Fanchini, ricoverata da ieri sera alla clinica Città di Brescia in seguito alla caduta ad Altenmarkt. Dopo gli infortuni del passato alle ginocchia, la sciatrice di Artogne si ritrova a fare i conti con un nuovo stop. Ma Nadia non ha intenzione di mollare.

 «Se mi fossi fatta male alle ginocchia, sarebbe finita. Ma in 2-3 mesi posso tornare e svolgere l’intera preparazione: mi tocca combattere, anche questa volta».

Leggi l’articolo completo sul Giornale di Brescia in edicola oggi, scaricabile qui in formato digitale.

Articoli in Sport

Lista articoli