Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

L'INCONTRO

Vaccini, chi è contro l'obbligo: serata da tutto esaurito


Brescia e Hinterland
20 set 2017, 08:23
descrizione immagine

Tutto esaurito. Trecento persone hanno partecipato ieri sera all’incontro promosso dal Dipartimeno ambiente e salute del Mir nell’auditorium Capretti degli Artigianelli in via Piamarta 6 per parlare della recente legge che impone l’obbligo di vaccinare i bambini che devono frequentare l’asilo, le scuole dell’infanzia e quelle dell’obbligo, fino ai sedici anni di età.

Un’adesione oltre le aspettative che ha spinto gli organizzatori a promuovere un secondo incontro - domani sera alle 20,30 nello stesso luogo - per permettere a tutti di partecipare. E, per non rischiare di rimanere fuori, è meglio inviare una richiesta di partecipazione alla mail: mir-dsa@libero.it.

«Ci incontriamo per parlare della seconda fase del nostro impegno, dopo quella durante la quale abbiamo dichiarato in mille modi le ragioni per le quali siamo contrari all’obbligo vaccinale - spiega Alfredo Mori, portavoce del Mir, da decenni alfiere della campagna per la libertà di vaccinazioni -.

Intanto, spiegheremo come affrontare gli appuntamenti vaccinali previsti dalla recente legge e come prendere i contatti con le persone che, prima di sottoporre eventualmente a vaccini i nostri figli, ci diano risposte chiare. Non ci accontentiamo di risposte preconfenzionate, anche perché i moltissimi inadempimenti che ci sono anche nel Bresciano sono da parte di chi, dopo la prima vaccinazione, ha avuto problemi tali da non continuare».

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli