Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

L'INIZIATIVA

Per Ferragosto, bresciani ai musei gratis ma col Green Pass

Redazione Web

Brescia e Hinterland
4 ago 2021, 21:12
GREEN PASS PER I MUSEI

Ai musei della città gratis per il periodo di Ferragosto. Una formula che negli anni ha raccolto crescente consenso alla quale quest'anno si aggiungerà inevitabilmente l'obbligo di Green Pass, previsto per l'ingresso nelle strutture espositive dal 6 agosto a livello nazionale (corredato ovviamente da un documento di identità). Da ultimo è necessario indossare la mascherina e osservare le consuete misure precauzionali ormai consuete.

A beneficiare dell'accesso gratuito saranno i residenti di Brescia e quanti sono nati in città. Il periodo per il quale è prevista la gratuità, invece, è quello che va dal 10 al 22 agosto.

Un'opportunità di riscoprire storia e bellezze della Leonessa che si carica di valenze positive e simboliche dopo mesi di chiusura imposta dalla pandemia e in vista della lunga marcia di avvicinamento al 2023, anno in cui Brescia sarà con Bergamo Capitale della Cultura.

«La grande ricchezza dei nostri musei sta a testimoniare una storia millenaria di ingegno, creatività, passione. Dal Parco Archeologico a Santa Giulia, dalla Pinacoteca al Museo delle Armi la nostra città può dispiegare una narrazione artistica e civile che ci porta fino al presente e guarda già al domani» osserva la vice sindaco e assessore alla Cultura Laura Castelletti. 

«L’occasione che si prospetta nelle prossime settimane è per i bresciani quella di celebrare una grande festa» afferma la presidente della Fondazione Brescia Musei Francesca Bazoli. «L'apertura straordinaria gratuita dedicata a loro è un modo di condividere il lungo percorso che nell'ultimo anno ci ha visti rinnovare fortemente la proposta culturale, sia negli spazi, con lo straordinario recupero della cella orientale del Capitolium e la collocazione della meravigliosa Vittoria Alata nell’allestimento di Juan Navarro Baldeweg, sia nel recupero degli spazi espositivi temporanei di Santa Giulia con l'apertura del Quadrilatero rinascimentale: due straordinarie occasioni per ricordare che, anche in un anno pesantemente condizionato dall’emergenza pandemica, i musei non sono stati fermi e con loro non è stata ferma neanche l’attività culturale di animazione grazie a centinaia di eventi espositivi, di discussione, narrazione artistica e in ultimo anche con gli appuntamenti estivi al Teatro romano e all’arena del Nuovo Eden presso il Parco del Viridarium del Museo di Santa Giulia. È dunque con questi auspici che auguriamo ai cittadini bresciani la migliore estate in compagnia della cultura bresciana che custodiamo e valorizziamo».

«Al termine di un semestre di straordinaria eccezionalità - afferma il direttore della Fondazione Brescia Musei Stefano Karadjov - e la lunga stagione delle mostre tra maggio e giugno, siamo giunti al traguardo estivo che pure ci riserva nuove sorprese, tra cui l’inaugurazione della gestione con l’ingresso con il green pass anche ai musei, a partire da venerdì 6 agosto. Testare questa nuova modalità diventa per noi anche il modo per dimostrare quanto la gestione del patrimonio museale possa produrre in termini di impatto sociale e di impatto culturale per la comunità. Le aperture gratuite rispondono a questo obiettivo e ci permettono anche di visitare in modalità libera la mostra di Francesco Vezzoli o, con un biglietto ridotto straordinario per il periodo, la bellissima mostra di Alfred Seiland IMPERIUM ROMANUM. Un modo per ricordare che i nostri musei sono luoghi di creatività e di produzione artistica che anche quest’anno così difficile non si sono fermati».

Viene consigliata la prenotazione dell'ingresso nella fascia oraria preferita tramite il sito www.bresciamusei.com. Per i gruppi è sempre possibile prenotare anche attraverso il CUP 030 2977833–34 oppure via mail santagiulia@bresciamusei.com.

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli