Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Valtrompia e Lumezzane

CORTE D'ASSISE

Ecco come è stato dimostrato che Bozzoli non è morto nel forno


Valtrompia e Lumezzane
30 apr 2021, 06:00
In aula, il medico legale Cristina Cattaneo mostra come eventuali residui ossei dopo la combustione di un corpo possano essere riconosciuti e ricollocati - © www.giornaledibrescia.it

In aula, il medico legale Cristina Cattaneo mostra come eventuali residui ossei dopo la combustione di un corpo possano essere riconosciuti e ricollocati - © www.giornaledibrescia.it

Due ore per riassumere due anni. Di ricerche scientifiche minuziose. Che hanno portato l'anatomopatologa di fama internazionale Cristina Cattaneo a concludere che il corpo di Mario Bozzoli l'imprenditore scomparso a Marcheno l'8 ottobre 2015 non può essere stato gettato nel forno della fonderia dei misteri. È stata la stessa scienziata a ripercorrere in aula tutti i passaggi del lungo lavoro di analisi condotto in cerca di resti umani. Dei quali non vi è traccia nello stabilimento trumplino.

Articoli in Valtrompia e Lumezzane

Lista articoli