Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

Valtrompia e Lumezzane

IL GIALLO

Caso Bozzoli: si riparte da un’inchiesta fiscale del 2014


Valtrompia e Lumezzane
15 mag 2018, 07:00

La fonderia del mistero, la Bozzoli di Marcheno - © www.giornaledibrescia.it

Già un anno prima di finire al centro di un caso di cronaca ancora irrisolto, la Bozzoli di Marcheno era entrata nel mirino della Procura. E ora proprio una vecchia indagine, datata 2014, potrebbe servire ad arrivare alla verità sul giallo della fonderia del mistero.

Intanto il sostituto procuratore Tenaglia ha chiesto sei mesi di proroga delle indagini relativamente alle posizioni dei Bozzoli, stralciando gli altri coinvolti, e il gip Cesare Bonamartini deciderà se concedere ulteriore tempo nell’udienza fissata per il 28 maggio. Una nuova finestra potrebbe essere utile agli inquirenti per proseguire nell’analisi dei conti della fonderia, oggi fallita e passata di mano, dove per l’ultima volta è stato visto vivo Mario Bozzoli. 

 

Tutti i dettagli nel servizio sul Giornale di Brescia in edicola oggi o scaricabile qui nell'edizione digitale.

Articoli in Valtrompia e Lumezzane

Lista articoli