Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Valtrompia e Lumezzane

IL BILANCIO

Asvt, investimenti record e «premio» anti-perdite di acqua

Barbara Fenotti

Valtrompia e Lumezzane
17 giu 2022, 06:00
Il cantiere per il depuratore di valle a Concesio - © www.giornaledibrescia.it

Il cantiere per il depuratore di valle a Concesio - © www.giornaledibrescia.it

C’è un dato che spicca sugli altri tra quelli presenti nel bilancio 2021 di Azienda servizi Valtrompia (Asvt), la società che si occupa principalmente di Servizio idrico integrato ma anche di Igiene ambientale e distribuzione del gas sul territorio triumplino.

Balzano sì all’occhio i 15 milioni del volume d’affari, che ha registrato una crescita del 13,4% rispetto al 2020. Soprattutto, però, ad attirare l’attenzione è il dato relativo agli investimenti in opere: 17 milioni, con un +94,2% in confronto all’anno precedente e addirittura del 387,0% rispetto al 2018. I

l perché sia così significativo lo spiegano il presidente di Asvt Michele Gussago e l'amministratore delegato Piercostante Fioletti: «Nel 2021 sono stati spesi per ogni abitante della Valtrompia 189,23 euro, il doppio di quanto si sta investendo nel resto della provincia. Un cifra che permetterà alla valle di superare il gap ambientale di cui si è parlato per anni e che è stato motivo di infrazioni».

Il grosso degli investimenti, 11,52 milioni (67%),  ha riguardato la depurazione e, di seguito, la captazione delle fognature dei vari territori per il collegamento ormai prossimo al depuratore di Concesio. L’opera di collettamento è al 70%, mentre il depuratore dovrebbe essere inaugurato verso la fine dell’anno. Va poi ricordato, a margine del bilancio 2021, che Asvt ha ricevuto nell’ambito del Pnrr un finanziamento di 27 milioni e mezzo, cifra con la quale si dovrebbe riuscire a coprire per intero il costo del futuro acquedotto da Bovegno sino a Sarezzo, «che sarà realizzato entro il 2026 - annuncia Fioletti - e permetterà anche di facilitare il ritorno dell’acqua verso i territori montani».

Tornando al bilancio, «quello del 2021 è uno dei migliori che Asvt abbia mai avuto - spiega il presidente  -. L’azienda in questi ultimi quattro anni ha fatto un percorso di crescita positivo e notevoli investimenti, che non sarebbero stati possibili con le sole forze dei Comuni e senza le risorse del nostro partner A2a». Lo scorso aprile Arera, nell’ambito di una verifica a livello nazionale dei parametri inerenti la qualità del servizio idrico per il biennio 2018/2019, ha assegnato ad Asvt un premio da 1 milione 323 mila euro (che entrerà a far parte del bilancio 2022) per i macroindicatori riguardanti le perdite idriche e la qualità dell’acqua depurata.

Quanto all’indicatore sulle perdite idriche Asvt si è classificata al secondo posto a livello nazionale su 204 aziende. «Il contenimento delle perdite ha permesso finora di non razionare l’acqua - spiega Fioletti -. Tuttavia è importante che venga mantenuto un equilibrio, perciò invieremo ai sindaci  una comunicazione affinché firmino delle ordinanze sul contenimento dell’uso per sensibilizzare i cittadini». 

Articoli in Valtrompia e Lumezzane

Lista articoli