Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

IL CASO

Resta in Italia il processo al foreign fighter bresciano


Valsabbia
17 giu 2020, 21:39
Samir Bougana, il foreign fighter nato a Gavardo - Foto Pierre Putelli/Neg © www.giornaledibrescia.it

Samir Bougana, il foreign fighter nato a Gavardo - Foto Pierre Putelli/Neg © www.giornaledibrescia.it

Non sarà celebrato in Germania, come chiesto dalla difesa, ma resterà a Brescia il processo per terrorismo a carico di Samir Bougana, 26enne di origine marocchina nato a Gavardo poi trasferitosi prima in Emilia Romagna e poi in Germania dove aveva maturato la decisione di diventare combattente per l'Isis. 

Era partito per la Siria ed era stato anche catturato dall'esercito curdo prima di pentirsi. È il primo foreign fighter pentito.  

Articoli in Valsabbia

Lista articoli