Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

LA CONDANNA

La lite col vicino finì in tragedia: condannata a 6 anni e 8 mesi


Valsabbia
13 mag 2019, 16:29
Il Palazzo di giustizia di Brescia - Foto © www.giornaledibrescia.it

Il Palazzo di giustizia di Brescia - Foto © www.giornaledibrescia.it

È stata condannata dalla Corte d’Assise di Brescia a 6 anni e 8 mesi per omicidio preterintenzionale Graziella Zani, ritenuta responsabile della morte di Fulvio Ferremi.

L’uomo, suo vicino di casa a Preseglie, era deceduto a 65 anni il 9 novembre di quattro anni fa in seguito ad un’emorragia provocata, secondo l’accusa e anche secondo i giudici, dalla spinta che una settimana prima gli avrebbe assestato proprio Graziella Zani. Epilogo tragico di una lite tra vicini. 

La Corte ha accolto pienamente la richiesta dei pm in aula. È stata disposta una provvisionale da 50mila euro per ognuna delle tre parti civili che si sono costituite. Sono inoltre stati trasmessi in Procura gli atti processuali con l’ipotesi di falsa testimonianza per la figlia e il genero della donna condannata.

Articoli in Valsabbia

Lista articoli