Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Scuola e Università

IL PUNTO

Scuola, separatori morbidi sui bus e orari scaglionati

Redazione Web

Rubriche
Scuola e Università
26 ago 2020, 15:42
Aumentano le classi in quarantena nel bresciano - Foto Ansa © www.giornaledibrescia.it

Aumentano le classi in quarantena nel bresciano - Foto Ansa © www.giornaledibrescia.it

L'adozione a bordo dei mezzi di separatori morbidi coerenti con le prescrizioni di sicurezza e la differenziazione degli orari di apertura e di chiusura delle scuole, che permetta di diluire nel tempo i flussi di accesso. Sono alcune delle proposte emerse dal confronto tra i ministri competenti del Governo e le Regioni.

Non solo. Nel vertice è stato suggerito anche di valutare il «principio del gruppo abituale esteso ai componenti della stessa classe per derogare al metro di distanziamento per il raggruppamento di ragazzi che viaggiano insieme». È nello specifico quanto avrebbe chiesto la Commissione Trasporti delle Regioni al governo, che oggi ha incontrato i governatori in vista delle misure anti-covid sul rientro a scuola.

Proposta chepotrebbe essere passata al vaglio del Comitato Tecnico Scientifico che dovrebbe riunirsi nel pomeriggio.

Ma la situazione al momento appare ancora di profonda incertezza, tanto sul piano della frequenza delle lezioni, quanto del trasporto casa-scuola con i mezzi pubblici. Al riguardo va registrata anche la dichiarazione rilasciata dal governatore della Regione Lombardia, Attilio Fontana dopo il vertice tra le Regioni e l'esecutivo: «Appare evidente - ha detto dopo l'incontro con i ministri coinvolti - che, per quanto stiamo apprendendo in queste ore, sarà necessario un cambiamento del modello di organizzazione scolastica con scaglionamento degli orari di ingresso e di uscita combinato alla didattica a distanza».

Articoli in Scuola e Università

Lista articoli