Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Italia ed Estero

LA PANDEMIA

Tamponi nelle rsa: a Brescia oltre 300 nuovi casi di Covid-19


Italia ed Estero
8 apr 2020, 20:09
RSA, ALLARME CONFERMATO

Brescia è la provincia lombarda a registrare l'aumento più alto in termini assoluti di casi di Covid-19: si tratta di un dato frutto dell'estensione dei tamponi anche alle rsa bresciane, sia tra gli ospiti, sia tra gli operatori. I contagiati sono 9.909, contro i 9.594 di ieri: un aumento di 315 positivi, contro i 63 registrati per esempio a Bergamo (9.931 totali) o i 252 di Milano (12.039 totali). Nella nostra provincia i nuovi decessi sono 57 che portano il totale a 1.810.

 

 

I test nelle rsa sono stati introdotti dal Ministero della salute con una circolare del 3 aprile in cui, in generale, si affrontava il tema dei tamponi con un obiettivo di fondo: approfondire l'accertamento dell'estensione del contagio, i cui volumi sono certamente superiori rispetto ai dati conosciuti finora. Nelle rsa, inoltre, la mortalità per coronavirus o per patologie simili all'influenza, in precedenza non verificate tramite un tampone, è salita notevolmente: secondo un'indagine dell'Iss, ancora parziale, in Lombardia è morto circa il 20% degli ospiti di queste strutture. Nel bresciano gli ospiti sono 6.900 e altrettanti sono gli operatori.

 

 

Al momento, l'Ats Brescia ha spiegato come la nostra provincia sia stata la prima ad attivarsi per testare anche le persone nelle rsa. Per quanto riguarda il contagio, in Lombardia la fase è definita «discendente» dall’assessore Gallera: i casi positivi sono saliti a quota 53.414, 1.089 più di ieri, ma con il doppio dei tamponi analizzati, 8.226 contro i 4.300 di ieri. I ricoveri in ospedale sono 11.719, 114 in meno di ieri, a cui si aggiungono i pazienti in terapia intensiva, che sono arrivati a 1.257 (-48). I dimessi ad oggi sono 15.147 (+650), mentre i decessi sono arrivati a quota 9.722, 238 più di ieri. 

 

 

A livello nazionale, in Italia sono arrivati a 139.422 i casi totali di Covid-19, come ha spiegato la Protezione Civile nel suo bollettino quotidiano. Nel dettaglio i casi attualmente positivi sono 28.545 in Lombardia, 13.110 in Emilia-Romagna, 10.989 in Piemonte, 10.171 in Veneto, 5.557 in Toscana, 3.562 nelle Marche, 3.245 in Liguria, 3.448 nel Lazio, 1.940 nella Provincia autonoma di Trento, 2.859 in Campania, 2.238 in Puglia, 1.415 in Friuli Venezia Giulia, 1.893 in Sicilia, 1.534 in Abruzzo, 1.281 nella Provincia autonoma di Bolzano, 823 in Umbria, 840 in Sardegna, 755 in Calabria, 606 in Valle d'Aosta, 270 in Basilicata e 181 in Molise. Sono 26.491 le persone guarite. I deceduti sono 17.669.

 

 

 

Articoli in Italia ed Estero

Lista articoli