Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

LE CELEBRAZIONI

Vigili del Fuoco di Brescia, 8.830 interventi nel 2018


Brescia e Hinterland
4 dic 2018, 13:49
VVF: 9000 INTERVENTI IN UN ANNO

Oltre ottomila volte sull'emergenza. Per l’esattezza, 8.830. Tanti sono stati nell'anno che volge al termine gli interventi che hanno visto il personale dei Vigli del Fuoco di Brescia in azione, negli scenari più vari, ricordati nel suo intervento dal comandante provinciale Agatino Carrolo in occasione della celebrazione di Santa Barbara, patrona dei pompieri. 

Una giornata aperta, al comando di via Scuole, dalla deposizione di una corona d'alloro alla stele che ricorda i vvf bresciani caduti in servizio, cui nell'arco del 2018 si sono aggiunti in tutta Italia quattro colleghi. Quindi la Messa celebrata dal Vescovo di Brescia, Pierantonio Tremolada. 

«Un punto di riferimento per tutti i cittadini», così il comandante ha definito il Corpo nazionale, ripercorrendo i principali interventi che hanno impegnato il personale permanente e quello dei distaccamenti volontari del territorio provinciale. 

Dal tragico rogo dell'autocisterna in A21, che nel gennaio scorso costò sei vite umane, al terribile rogo della Sil di Lumezzane che impegnò sessanta uomini per 24 ore, senza trascurare le decine di incidenti o le microcalamità legate al maltempo delle scorse settimane. Ma il comandante Carrolo ha voluto soffermarsi in particolare anche sulle ricerche di Iuschra che per settimane hanno visto in prima linea gli uomini del comando in un'attività altamente specialistica. Ma l'opera dei vvf bresciani e degli usar in particolare li ha visti spingersi ben oltre i confini provinciali: il pensiero è andato alla terribile esplosione dell'autocisterna di Borgo Panigale e il crollo del Ponte Morandi di Genova. 

Il tutto a fronte delle gravi carenze di organico che nel corso dell'anno si sono fatte ancora più pesanti. Fuori programma, il saluto e il caloroso applauso alla piccola Martina Galasso, la bimba di Esine vincitrice dello Zecchino d'Oro, figlia del vigile esperto Cristiano Galasso, poi tra i premiati nella consegna delle benemerenze seguite all'intervento di Carrolo. 

A chiudere le celebrazioni un breve saggio sul piazzale del castello di manovra dell'impiego dei droni da parte dei vvf, strumenti rivelatisi quantomai utili per acquisire informazioni dal cielo durante numerose tipolgie di interventi d'emergenza.

 

 

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli