Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

L'ACCORDO

Nelle farmacie bresciane, tamponi rapidi scontati per i turisti


Brescia e Hinterland
8 lug 2021, 12:57
Un tampone rapido per il Covid-19 - Foto Ansa © www.giornaledibrescia.it

Un tampone rapido per il Covid-19 - Foto Ansa © www.giornaledibrescia.it

Tamponi rapidi in farmacia con il 20% di sconto. Una possibilità per i turisti italiani e stranieri che soggiornano nelle strutture ricettive bresciane, ma anche per il personale dipendente, che in questo modo possono facilmente ottenere il green pass (se non hanno già completato il ciclo vaccinale). L’operazione vacanza sicura è firmata da Federfarma e Federalberghi. Una collaborazione che ha lo scopo di rendere più serena la presenza degli ospiti. In particolare, per quegli stranieri che prima del ritorno a casa devono sottoporsi al test.

«Oggi la sfida - dice la presidente di Federfarma, Clara Mottinelli - è prevenire la diffusione dei contagi e sostenere la ripresa economica. Le farmacie sono pronte a fare la loro parte, mettendosi a disposizione come presidio del sistema sanitario». Un servizio utile nelle località di vacanza, «dove spesso non si ricevono risposte adeguate dalle guardie mediche», sottolinea il vice presidente di Federalberghi, Alessandro Fantini.

Una quarantina le farmacie che finora hanno aderito all’accordo, diffuse dal Garda alle valli, dal Sebino alla città capoluogo. L’iniziativa di Federfarma ha una duplice valenza: sanitaria ed economica. «Molte farmacie delle aree turistiche - spiega Mottinelli - sono in difficoltà dato il crollo delle presenze per il Covid nel 2020 e quest’anno». La convenzione firmata con la Federalberghi (che rappresenta 500 strutture) prevede anche un altro servizio: la consegna dei farmaci necessari agli ospiti direttamente in albergo.

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli