Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

PRE-PARTENZA

Mille Miglia, motori accesi: inizia la punzonatura in piazza Vittoria


Brescia e Hinterland
14 giu 2022, 09:42

Cuori e motori si riaccendono: Brescia è entrata nella settimana magica, quella della Mille Miglia. Una gara che quest’anno recupera in pieno la sua dimensione internazionale, con equipaggi provenienti da ben 27 Paesi, uno persino dalle isole Bermuda.

Sul piano sportivo gli occhi sono puntati sul campione in carica, il bresciano Andrea Vesco, trionfatore nel 2020 e nel 2021: è chiamato a sfatare il tabù del «non c’è due senza tre». In trentanove rievocazioni, infatti, solo Giuliano Canè è riuscito a trionfare per tre volte consecutive, dal 1998 al 2000. Da Luciano Viaro, «fermato» da Bruno Ferrari dopo i successi del 2007 e 2008, allo stesso Vesco, che nel 2019 si è arreso a Juan Tonconogy dopo le vittorie del 2017 e 2018, nessuno è più riuscito a centrare il tris.

Intanto la macchina organizzativa sta lavorando a pieno regime per garantire il successo anche di questa edizione. Già ieri sono iniziate le verifiche tecniche al Paddock in fiera ed è stato disputato il Trofeo Gaburri, una sorta di prologo della corsa: è stato vinto proprio da Andrea Vesco e Fabio Salvinelli, davanti a Michele Cibaldi e Andrea Costa.

In centro

Oggi dalle 10 alle 20 resterà aperto il Village in piazza Vittoria per le punzonature, che proseguiranno domani dalle 8 alle 12, prima della partenza alle 13.30 dalla mitica pedana di viale Venezia.

Verso l'ora di pranzo, è apparso tra tra le transenne a cavallo della sua bicicletta anche Sonny Colbrelli, il campione ciclista valsabbino che per questa edizione delle Milla Miglia farà da apripista domani sull'auto vip insieme all'attore Giorgio Pasotti.

Se per più edizioni sono state le Frecce Tricolori a salutare la partenza della Mille Miglia, l’edizione 2022 vedrà volare su viale Venezia i Tornado di Ghedi, in un singolare intreccio di anniversari. Se la corsa festeggia quest’anno le quaranta rievocazioni, per i Diavoli Rossi l’anno in corso è il quarantesimo dall’arrivo del primo Tornado.

I commenti

Gli ultimi dettagli sulla corsa sono stati svelati ieri in Loggia. «Come presidente dell’Aci Brescia - sottolinea Aldo Bonomi - sono convinto che il 2022 sarà per la Mille Miglia un ritorno alla normalità dopo due anni difficili. Avremo la possibilità di accogliere gli equipaggi stranieri, forzatamente assenti nel 2020 e nel 2021 e, vogliamo credere, del pubblico lungo le strade e nelle piazze».

«Dopo aver partecipato a numerose edizioni da concorrente - aggiunge la presidente di 1000 Miglia srl, Beatrice Saottini - ho vissuto dall’interno la preparazione della gara in tutti i suoi aspetti: con grande piacere ho sentito e apprezzato l’amore degli appassionati verso la nostra corsa, tradotto in oltre 600 richieste di partecipazione da tutto il mondo». Un amore che si deve a quel mix straordinario fatto di «audacia, inclusione, passione e auto meravigliose che sono pezzi di design e di arte», come rimarca l’ad Alberto Piantoni. Mille Miglia godrà per la prima volta anche del sostegno di Bper: «Siamo davvero lieti - rimarca Maurizio Veggio - di poter accompagnare la corsa».

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli