Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

LA DECISIONE

Brescia dalle 18 in arancione: scuole chiuse, nuovo piano vaccini


Brescia e Hinterland
23 feb 2021, 13:12
LA VOCE DEGLI STUDENTI

Dalle 18 di stasera tutta la provincia di Brescia entra in zona arancione, con restrizioni più severe. E per questo la fascia è stata ribattezzata «arancione rafforzato».

 

«Oggi il presidente Fontana firmerà un'ordinanza per l'istituzione in tutta la Provincia di Brescia e nei comuni di Viadanica, Predore, Adrara San Martino, Sarnico, Villongo, Castelli Calepio, Credaro e Gandosso in provincia di Bergamo e Soncino, in provincia di Cremona, una zona arancione rafforzata, che preveda oltre alle normali misure della zona arancione, anche la chiusura delle scuole d'infanzia, elementari e medie, il divieto di recarsi nelle seconde case, l'utilizzo dello smart working dove possibile e la chiusura della attività in presenza». Lo ha detto l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Letizia Moratti.

«Considerata l'ultima accelerazione - ha aggiunto la vicepresidente Moratti parlando in Consiglio regionale - nella provincia di Brescia, con l'aggravante delle varianti che nell'area sono presenti al 39% del totale dei casi, abbiamo concordato con Ministero della Salute una strategia di mitigazione e contenimento del contagio».

È inoltre prevista una rimodulazione del piano di vaccinazioni: saranno prioritariamente vaccinati gli abitanti dei 103 comuni con una incidenza del contagio superiore a 250 casi ogni 100mila abitanti registrati tra il 15 e il 21 febbraio.

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli