Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

LA RACCOLTA

AiutiAMObrescia, la raccolta cresce e le consegne si moltiplicano


Brescia e Hinterland
19 mar 2020, 16:24
Clinica San Camillo - Foto © www.giornaledibrescia.it

Clinica San Camillo - Foto © www.giornaledibrescia.it

L’input di AiutiAMObrescia è: niente deve restare in magazzino più di 2 - 3 ore. Ed è così che anche ieri la spola di pattuglie delle forze di polizia e volontari ha «piazzato» negli ospedali e nelle strutture di secondo livello tutto quanto era a disposizione tra le ormai quasi introvabili mascherine FFP3, occhiali protettivi, maschere di ossigeno, camici e gel per mani. I dettagli delle consegne sono pubblicate nella tabella qui sotto. Mentre l'ultimo aggiornamento, in fatto di donazioni, parla alle ore 16 di 11.390.178 euro

Le consegne al 18 marzo - Foto © www.giornaledibrescia.it

«Eravamo quasi a zero. Grazie. Tornate presto». Il ritornello si ripete: dalla Nikolajewka al carcere di Canton mombello, passando per la casa-famiglia Butterfly e le Rsa Casa di Dio e Casa industria. Al deposito Agliardi è via vai di mezzi motorizzati con equipaggi in divisa e «laici». Insieme per partecipare al progetto «aiutiAMObrescia» lanciato da Fondazione comunità bresciana e Giornale di Brescia che può godere di un «tesoretto» milionario.

Casa di Dio: il rifornimento scortato dalla Polizia - Foto © www.giornaledibrescia.it

Il problema oggi non è economico anche grazie al getto continuo di donazioni fatte e annunciate - dice il coordinatore del Fondo Enrico Zampedri - ci preoccupano le riforniture. I materiali sembrano introvabili e hanno tempi di consegna lunghissimi. Ma non ci scoraggiamo».

I volontari del pronto soccorso di Gardone Vt - Foto © www.giornaledibrescia.it

 La giornata di ieri si aggiunge a quella di martedi con la consegna di ventilatori polmonari per 5 presidi ospedalieri di città e provincia (i dettagli sono stati pubblicati sul Gdb di ieri e sono leggibili sul sito) e lo stanziamento di 2 milioni e mezzo di euro per 42 nuove terapie intensive della rete ospedaliera provinciale. Nel conto della spesa ci sono anche 500 mila euro per le associazioni di volontariato che svolgono attività di 118. Speriamo domani di poter fornire ai lettori il dettaglio. Le richieste. Alla mail «aiutiAMObrescia» intanto si moltiplicano le richieste: «è nostra premura dare risposte a tutti, forniture permettendo».

Medici e Guardia di Finanza a Esine per la consegna - Foto © www.giornaledibrescia.it

--> Come donare: BONIFICO

Fondazione Comunita Bresciana Onlus (NB senza accento per evitare problemi)
IBAN: IT76Z0311111238000000001390
Causale: AIUTIAMOBRESCIA (NB senza hashtag)
Per chi risiede all'estero: BIC BLOPIT22

Ricordiamo che Fondazione della Comunità Bresciana ha aperto la raccolta anche attraverso il canale online For Funding.

 

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli