Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

ARTE

Il murale di Vera Bugatti corre più veloce delle polemiche

Giulia Bonardi

Bassa
3 lug 2022, 09:12
Il murale di Vera Bugatti al Don Milani in fase di completamento - © www.giornaledibrescia.it

Il murale di Vera Bugatti al Don Milani in fase di completamento - © www.giornaledibrescia.it

L'arte di Vera Bugatti inizia a svelarsi, ora dopo ora, sulla parete esterna della palestra dell'Istituto superiore Don Milani: sta prendendo forma, in quei circa 200 mq indicati come «tela», la sua interpretazione del tema «Giustizia, pace, solidarietà e diritti umani».

Un murale che la Pro loco Città di Montichiari, guidata dal Presidente Paolo Chiarini, ha deciso di donare a tutti i monteclarensi in occasione del 25esimo compleanno dell'associazione. L'Amministrazione comunale ha scelto come «casa» del dono il muro del Don Milani, con il consenso tecnico della Provincia, mentre il tema, su richiesta della scuola, lo hanno selezionato gli studenti tra le varie proposte avanzate dall'artista internazionale Bugatti che, pur lavorando di solito in piena libertà, ha deciso di fare un'eccezione, accogliendo questa modalità operativa. 

Ricordiamo, come abbiamo riportato nei giorni scorsi, che il bozzetto non è mai stato divulgato, pertanto, sino ad ora, solo gli enti, a più titoli coinvolti, hanno visionato il progetto. E proprio il Don Milani, tramite dichiarazioni della dirigente scolastica, ha detto di non sentirsi rappresentato dall'iniziativa.

«Indipendentemente dalle qualità pittoriche del murale che non sta a noi valutare, la nostra scuola non si sente in alcun modo coinvolta, né rappresentata da codesta iniziativa, in quanto il messaggio che viene veicolato dall'opera non è ritenuto corrispondente alla mission , che ha il compito di sostenere i propri allievi nel loro percorso di crescita con segni e simboli positivi, di apertura e di speranza nella edificazione di un futuro migliore - ha dichiarato, in una nota, la preside, dopo che il nostro giornale ha contattato la scuola-. Il Don Milani ha già espresso la propria posizione a tutti gli enti coinvolti».

Tanto che la Provincia, proprietaria del muro, si è riservata, una volta che l’opera sarà conclusa, di confrontarsi con preside e studenti prima di prendere eventuali decisioni in merito al destino del murale, e ha evidenziato come «la richiesta di realizzazione, ricevuta a gennaio da parte della Pro loco, è stata approvata solo dal punto di vista dell'utilizzo del muro, non entrando nel merito del soggetto e dei colori».

I lavori sono iniziati mercoledì e, alla velocità della luce, con ore e ore di lavoro, il progetto artistico e interpretativo di Bugatti si sta già svelando agli occhi dei monteclarensi che sono i destinatari del regalo, come hanno rimarcato il presidente della Pro loco e l'assessore Angela Franzoni, evidenziando che il murale non ha come finalità quella di ergersi a simbolo della scuola o di rappresentare la mission del Don Milani.

E se i destinatari del regalo sono i monteclarensi, i monteclarensi sappiano che il loro regalo, firmato da un'artista di calibro internazionale, sta prendendo forma, dunque possono recarsi in loco per iniziare a osservarlo, ora dopo ora, facendosi, via via, una propria opinione. La fine dei lavori artistici è prevista entro il 12 luglio, con inaugurazione il 17, ossia la data del compleanno della Pro Loco Città di Montichiari.

Articoli in Bassa

Lista articoli