Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

IL FATTO

A Montichiari, cane impiccato con la corda della tapparella


Bassa
25 giu 2020, 21:58
Una veduta aerea della zona dell'aeroporto di Montichiari - © www.giornaledibrescia.it

Una veduta aerea della zona dell'aeroporto di Montichiari - © www.giornaledibrescia.it

Un cane è stato impiccato in una casermetta in zona aeroporto a Montichiari. Lo denuncia l'associazione Animalisti Italiani Onlus, spiegando che al cane è stata stretta una corda da tapparella al collo con un nodo scorsoio, lasciando che si strozzasse lentamente nel tentativo di liberarsi. La segnalazione è arrivata da un passante, allertato dal tanfo.

L'Associazione Nazionale Animalisti Italiani fa sapere che procederà a sporgere denuncia contro ignoti, oltre a proseguire la raccolta firme per chiedere al Governo l'inasprimento delle pene per chi maltratta e uccide gli animali.

«Animalicidio, questo - dichiara il vicepresidente Riccardo Manca - è il nome per tale azione che ricordiamo costituisce reato secondo l'articolo 544-bis del codice penale ai sensi del quale chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da 4 mesi a 2 anni».

 

Articoli in Bassa

Lista articoli