Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Valtrompia e Lumezzane

PIANO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO

Villa Carcina, il Comune stanzia 600mila euro per la scuola


Valtrompia e Lumezzane
11 ago 2019, 16:08
Villa Carcina si mobilita per le sue scuole - © www.giornaledibrescia.it

Villa Carcina si mobilita per le sue scuole - © www.giornaledibrescia.it

Un Piano per il diritto allo studio che vale quasi 600mila euro. Ammonta, per voler essere precisi, a 586.572 euro la cifra che il Comune di Villa Carcina prevede di spendere per l’anno scolastico 2019-2020. Un investimento dal quale sono esclusi gli interventi relativi all’edilizia scolastica, che tra il 2019 e il 2020 interesseranno quasi tutte le scuole del territorio, frequentate complessivamente da 1.044 alunni per un totale di 49 classi.

Dal nuovo Piano di diritto allo studio presentato dall’assessore all’Istruzione Silvia Abatti emergono alcune novità significative. La prima riguarda la riduzione di 10 euro, per i soli alunni della scuola dell’infanzia, della quota pasto complementare mensile, che passerà dagli attuali 87 euro a 77 euro. Al fine di incrementare il sostegno agli studenti capaci e meritevoli è stata inoltre aumentata la soglia Isee per l’erogazione degli assegni di studio, passata da 20mila euro a 30mila euro.

Significativa è anche la cifra (un tesoretto da ben 120mila euro) stanziata per gli interventi volti a garantire le pari opportunità agli alunni con disabilità (l’insieme dei progetti va sotto l’etichetta di «Bisogni educativi speciali»): per l’anno scolastico 2019-2020 saranno infatti attivati 16 progetti a fronte dei 13 dello scorso anno.

 

Articoli in Valtrompia e Lumezzane

Lista articoli