Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Valtrompia e Lumezzane

IL PUNTO

Per bambini e adolescenti valtrumplini l’estate è salva


Valtrompia e Lumezzane
25 giu 2020, 16:14
Grest e centri estivi si svolgono per un numero limitato di iscritti -   © www.giornaledibrescia.it

Grest e centri estivi si svolgono per un numero limitato di iscritti - © www.giornaledibrescia.it

L’estate dei bambini e degli adolescenti valtriumplini è salva: sono 17 le proposte per bambini e ragazzi, tra centri estivi e grest, pronti a partire in nove diversi comuni della Valtrompia. Il bando. Fondazione Comunità Bresciana ha lanciato nelle scorse settimane la call to action #COPROGETTIAMOBS con l’intento di sostenere enti e associazioni che propongono, appunto, nei territori del bresciano attività per bambini e ragazzi.

Il bando si è affiancato al lavoro avviato dall’Ambito distrettuale della Valtrompia e da Civitas per aiutare le realtà del territorio a costruire proposte ricreative e di socializzazione e a garantirne la gestione in sicurezza. La Valtrompia ha risposto attivamente alla chiamata di Fondazione Comunità Bresciana proponendo 17 progetti, che sono stati finanziati per un importo totale di 68.402 euro.

Il calendario delle attività per bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni e delle proposte di animazione per adolescenti e  giovani è stato presentato ieri all’oratorio di Sarezzo alla presenza, oltre di chi ha promosso i progetti, anche di tutte le realtà che hanno beneficiato del contributo. In campo. «Questa è per me una gradita occasione per ringraziare Fondazione Comunità Bresciana, che ancora una volta conferma la sua identità comunitaria dimostrando di saper raccogliere i bisogni dei territori e insieme a loro costruire le risposte giuste per non lasciare da soli bambini, ragazzi e le loro famiglie» ha sottolineato Gianmaria Giraudini, presidente dell’Ambito distrettuale della Valtrompia. Sono in totale 9 i comuni in cui verranno attivati i progetti finanziati da Fondazione Comunità Bresciana. Per la Bassa Valle ha risposto all’appello Nave, che vedrà attivati dall’1 luglio al 7 agosto proposte per bambini dai 3 ai 6 anni sia all’asilo Rodari, sia al nido Mondogiocondo. Per i più grandicelli (6-11 anni) partiranno diverse attività: i grest all’oratorio di Nave e all’oratorio di Muratello (entrambi in due tranche dal 6 al 17 luglio e dal 20 al 31 luglio) e un campo estivo dal 6 al 31 luglio alla scuola primaria di Cortine. Quattro le proposte messe in campo, sempre nei due oratori, anche per la fascia dagli 11 ai 14 anni.

A Bovezzo verrà coperta la fascia dai 6 agli 11 anni e quella dagli 11 ai 14: tutte le proposte si svolgeranno alla scuola elementare. Proposte estive saranno attivate anche a Concesio, Villa Carcina, Sarezzo, Gardone, Marcheno, Lumezzane e Lodrino. Per gli adolescenti sono previsti appuntamenti a Villa Carcina (Casa delle associazioni), agli oratori di Nave e Muratello, a Lumezzane, negli oratori di Concesio e in quelli di Sarezzo. Competenze. La vicepresidente dell’Ambito distrettuale della Valtrompia Elena Guerini ha voluto rimarcare come «grazie alle competenze messe in campo dalle cooperative e dagli oratori le proposte estive non si fermano ad una risposta al bisogno di socializzazione, ma sono anche una occasione di promozione di quelle competenze e abilità trasversali che i nostri ragazzi hanno bisogno di esercitare anche in vista della riapertura delle scuole a settembre». Scongiurato quindi il rischio che bambini e ragazzi potessero vivere un’estate senza attività loro dedicate. Grazie a uno sforzo collettivo, grazie alla capacitò di fare rete, la socialità è stata salvata.

Articoli in Valtrompia e Lumezzane

Lista articoli