Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

IL CASO

«Dicono che ha attivato un’offerta, ma mio marito era già morto»


Valsabbia
7 ott 2021, 06:00
Mirella mostra i documenti scambiati con la Tim - Foto © www.giornaledibrescia.it

Mirella mostra i documenti scambiati con la Tim - Foto © www.giornaledibrescia.it

«Mio marito era già morto da un mese. Non poteva attivare o disattivare nessuna offerta, il Covid me lo aveva già portato via. Eppure il gestore, Tim, continua a chiedermi di pagare le rate per 24 mesi». Trattiene a stento le lacrime, nelle quali si mischiano dolore e rabbia, la signora Mirella, vedova 62enne di Paitone, che da mesi sta combattendo una battaglia contro il gestore telefonico di cui era cliente l’officina meccanica del marito e che, come dimostrano i documenti che mostra, ha attivato un'offerta da 41 euro al mese quando il titolare del contratto era già morto.

Articoli in Valsabbia

Lista articoli