Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

SCONTRO IN ATTO

Depuratore del Garda, Alghisi: «Avanti con il progetto»


Valsabbia
16 giu 2019, 10:58
Il progetto. Una proiezione grafica del depuratore di Gavardo, a fianco del Chiese - © www.giornaledibrescia.it

Il progetto. Una proiezione grafica del depuratore di Gavardo, a fianco del Chiese - © www.giornaledibrescia.it

L’iter legato al maxi depuratore del Garda, immaginato a Gavardo e a Montichiari dall’Autorità d’ambito bresciana, «continuerà». E se è vero che il progetto non è ancora stato formalmente depositato dal gestore sulla scia delle procedure autorizzative e programmatiche, «è altrettanto vero che è ormai delineato». Parola del presidente della Provincia Samuele Alghisi, che replica nero su bianco a un botta e risposta politico sul filo del panico, con il fronte dei «no» al depuratore che vede schierati gli amministratori del centrodestra ma che sta allargando le sue file anche al Pd (proprio ieri il circolo Dem di Gavardo ha invocato le dimissioni del presidente).

Un terremoto, questo, che rischia di mettere a soqquadro l’equilibrio in Broletto, ma che ha anche alimentato la rivolta dei Comuni affacciati sul Chiese, pronti a fare sistema per respingere quello che si riteneva fosse quasi un «progetto fantasma» o, comunque, in stallo. 

Tutti i dettagli sull'edizione del Giornale di Brescia in edicola oggi, 16 giugno, scaricabile anche in formato digitale

Articoli in Valsabbia

Lista articoli