Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

IL CASO

Ladri acrobati in azione: da Darfo a Esine è allarme furti


Valcamonica
14 ott 2021, 06:00
Un ladro si introduce in un'abitazione (simbolica)

Un ladro si introduce in un'abitazione (simbolica)

Da almeno due mesi a questa parte, è uno stillicidio. A Esine - come pure alla Sacca e ai vicini Montecchio, Darfo e Piancogno - quasi ogni ogni sera, con l'arrivo del buio, va in scena un odioso ma collaudato copione: quello dei furti messi a segno nelle abitazioni da un terzetto - così lo indicano gli involontari testimoni - che agisce con inconsueta agilità.

Blitz fulminei in case lasciate senza presidio anche solo per pochi minuti. Chi li ha intravisti, rientrando a casa e trovandola magari a soqquadro, assicura che i tre, verosilmente molto giovani, si arrampicano con rapidità e abilità da acrobati per rovistare nelle case alla ricerca di denaro e preziosi. Quanto all'aspetto, indosserebbero abiti neri e una maschera a celare il volto

Non mancano le segnalazioni di episodi avvenuti anche in pieno giorno che si vanno rincorrendo sui social, dove il malumore per la situazione serpeggia almeno quanto in piazza, dove spesso quello dei furti in casa è l'argomento più ricorrente.

Un problema al quale anche i carabinieri della zona stanno cercando di porre rimedio, tanto che i frequenti passaggi delle pattuglie sono balzati all'occhio degli stessi residenti, ma l'estemporaneità dei colpi rende arduo il compito.

In Valcamonica, quello dei ladri acrobati ha un sinistro precedente: nel 2015 furono innumeri gli episodi di furti con balzi da balconi e affini. Sequenza interrotta dopo un arresto messo a segno dai Carabinieri della Compagnia di Breno.

Articoli in Valcamonica

Lista articoli