Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Con DAZN 3 partite di Serie A TIM a giornata in esclusiva. Abbonati subito

L'INTERVISTA

Corini: «Si riparte dalla voglia di ritrovare la dignità»


Sport
7 dic 2019, 13:26
Corini prima di Spal Brescia

«Sicuramente è uno scontro diretto quello che ci aspetta, contro una squadra consolidata... ma in questi giorni ho visto una squadra che ha ritrovato certi automatismi». Eugenio Corini, tornato martedì sulla panchina del Brescia, sa di avere davanti un mese quasi decisivo per provare a rientrare nella corsa salvezza e si comincia dalla trasferta di Ferrara. Il tentativo dell'allenatore è comunque quello di tenere i toni bassi e di parlare semplicemente «di un mese importante ma da affrontare partita dopo partita».

Sta di fatto che alla vigilia di un periodo di fuoco, il presidente Massimo Cellino ha nuovamente sparigliato le carte e dopo aver richiamato Corini ha anche annunciato di volergli proporre il rinnovo per dargli ulteriore forza: «Per me - dice il tecnico - è stata una grandissima sorpresa, un attestato di stima molto bello. Sarò felice di iniziare il discorso».

Si torna a focalizzarsi sul campo: «Con la squadra, è stato semplicemente come riannodare un filo. Ai ragazzi ho detto che devono ritrovare serenità ma che devono anche essere belli inc... E desiderosi di ritrovarsi nella battaglia e nella voglia di sporcarsi le mani. Si riparte dalla voglia di ritrovare una dignità dalla quale poi dipende tutto».

Quanto alle scelte di formazione: «Ho detto ai ragazzi che ogni mia scelta sarà funzionale al bene del Brescia: sono tutti sullo stesso piano per me. Conta ritrovare il risultato e conta tornare ad avere coraggio. Balotelli? È a disposizione».

Sei punti su sette il Brescia li ha fatti in trasferta: «In casa abbiamo pagato l'emozione e lo scotto di un qualcosa di diverso, fuori abbiamo fatto risultati incredibili su campi come Cagliari e Udine.. Speriamo di ripartire da questo trend: ora abbiamo bisogno prima di tutto di un risultato». 

Corini ha convocato i seguenti giocatori per la partita di domani a Ferrara con la Spal. Sono 23 e quindi è ormai appurato che Cellino ha tolto il diktat dei 19. Rimangono a casa per scelta tecnica Curcio, Tremolada Semprini e Matri per scelta tecnica oltre all’infortunato Dessena.

Joronen

Sabelli

Mateju

Tonali

Gastaldello

Ndoj

Spalek

Zmrhal

Donnarumma

Torregrossa

Andrenaccci

Chancellor

Cistana

Ayé

Mangraviti

Magnani

Alfonso

Morosini

Viviani

Bisoli

Martella

Romulo C.

Balotelli

 

 

 

Articoli in Sport

Lista articoli