Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Calcio

IL LUTTO

Raiola il re del mercato, a Brescia fu di casa nell’era Corioni


Sport
Calcio
1 mag 2022, 06:00
Nel 2011, Raiola in tribuna a Verona con Corioni e Joanthas, uno dei suoi assistiti - © www.giornaledibrescia.it

Nel 2011, Raiola in tribuna a Verona con Corioni e Joanthas, uno dei suoi assistiti - © www.giornaledibrescia.it

Ieri, a soli 54 anni, si è spento Mino Raiola, famoso e discusso agente dei campioni, Re Mida del calciomercato. Ricoverato al San Raffaele di Milano, era malato da tempo. Già giovedì si era diffusa la notizia - falsa - della sua morte. Ieri pomeriggio l’annuncio, attraverso una nota sul profilo social dell’agente italo-olandese, diramato dalla famiglia, che descrive l’uomo che è stato regista dei successi di vari campioni, tra cui Ibrahimovic, come «il più straordinario procuratore di sempre».

Per Raiola, Brescia è stata più che una piazza con la quale trattare. La sua carriera era iniziata nei primi Anni Novanta, nell’era Corioni, con il quale l’agente aveva stretto un rapporto molto solido, durato negli anni.

Articoli in Calcio

Lista articoli