Basket

Germani, c’è Poeta per nuove pagine di storia: oggi la presentazione

Marco Mezzapelle
Il campano a Brescia debutta da capo tecnico. Dopo l’incontro con la stampa tornerà nel ritiro della Nazionale italiana, dove collabora con coach Pozzecco
Giuseppe Poeta, nuovo tecnico della Germani - © www.giornaledibrescia.it
Giuseppe Poeta, nuovo tecnico della Germani - © www.giornaledibrescia.it
AA

Ora non ci sono più dubbi (qualora ce ne fossero stati). Giuseppe Poeta è il nuovo coach della Germani Pallacanestro Brescia. Tramite un comunicato stampa, lo ha annunciato nel pomeriggio di ieri il club dopo un susseguirsi di notizie che di fatto avevano già confermato l’investitura del quasi trentanovenne campano. Una sequenza di avvenimenti, ad iniziare dal mattino con il saluto e ringraziamenti ufficiali di Olimpia Milano.

Sui social

Tanti gli attestati di stima al coach campano tramite le pagine social del club meneghino. A seguire lo stesso Poeta, dal raduno della Nazionale italiana a Folgaria, si è affidato ai propri profili per contraccambiare i ringraziamenti e il saluto al club, giocatori e tifosi delle scarpette rosse.

Ed è proprio sotto a quel post che sono arrivati centinaia di messaggi di stima. Ad iniziare da chi, negli ultimi due anni è stato sua guida e maestro ovvero coach Ettore Messina: «Vai Peppe, in bocca al lupo di cuore», il messaggio del tecnico dell’Armani. I cuori di Marco Belinelli, Giampaolo Ricci e Diego Flaccadori tra le centinaia di commenti e migliaia di like. Un messaggio particolare da «Sir» Kyle Hines, colosso della pallacanestro europea: «Il mio ragazzo». Attestati che dimostrano lo spessore umano oltre a quello tecnico che contraddistingue «Peppiniello» da Battipaglia.

Primo appuntamento

Brescia non vuole perdere tempo per presentare il nuovo coach. Già oggi (ore 16.30 presso la sede di San Zeno Naviglio), a 24 ore dall’ufficialità, Poeta sarà in città per la presentazione ufficiale con la presidente Graziella Bragaglio a rappresentare il club. Una toccata e fuga prima di raggiungere nuovamente il ritiro degli azzurri, dove oggi lui e Pozzecco ritroveranno anche tutti i protagonisti della finale scudetto.

Inizia così un nuovo ciclo in casa Germani, che riprende la linea tracciata da Mauro Ferrari tre anni fa quando decise di affidare la guida tecnica ad Alessandro Magro. Era esordiente, come Poeta. Così uguali, così diversi. Il campano si presenta all’ombra del Cidneo con un bagaglio tecnico fatto di sedici stagioni in serie A da giocatore, condite dall’esperienza in Eurolega con la maglia del Baskonia e 120 gettoni con la Nazionale. Appese le scarpette al chiodo due stagioni fa, eccolo con la lavagnetta in mano a fianco di Ettore Messina. E al contempo il formativo percorso vicino al ct Gianmarco Pozzecco con l’Italbasket.

Con la sensazione - nonostante sia al primo incarico da capo allenatore - che Poeta continuerà ad essere comunque se stesso. Motivatore prima di tutto, pronto a divertire e divertirsi con la Germani ed i bresciani.

Riproduzione riservata © Giornale di Brescia

Icona Newsletter

@Sport

Calcio, basket, pallavolo, rugby, pallanuoto e tanto altro... Storie di sport, di sfide, di tifo. Biancoblù e non solo.