Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Sebino e Franciacorta

I RICORDI

Uccisa a martellate a Castegnato, la collega: «Aveva paura»


Sebino e Franciacorta
22 ott 2021, 06:50
Il luogo dell'agguato costato la vita ad Elena Casanova (nel riquadro), la 49enne uccisa a Castegnato da Ezio Galesi - Foto Gabriele Strada /Neg © www.giornaledibrescia.it

Il luogo dell'agguato costato la vita ad Elena Casanova (nel riquadro), la 49enne uccisa a Castegnato da Ezio Galesi - Foto Gabriele Strada /Neg © www.giornaledibrescia.it

«Se organizzate un’uscita chiamatemi! Dai che prima di Natale andiamo a mangiarci una pizza e ridiamo un po’». Sorrisi mai accesi: Elena Casanova mercoledì, poche ore dopo il saluto in mensa, era morta. La voce e gli scampoli di memoria ci arrivano da Lucia (nome di fantasia), collega in Iveco e amica della 49enne uccisa a martellate a Castengato. «Che io sappia non c’è mai stata violenza fisica, ma Elena si sentiva minacciata, aveva paura, anche pensando alla figlia - racconta Lucia -. So che altre persone l’avevano fatta pensare, avrebbero voluto che lei andasse dai carabinieri, "se lo denuncio, questo mi fa fuori", diceva».

Articoli in Sebino e Franciacorta

Lista articoli