Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Sebino e Franciacorta

NATURA

Torbiere ghiacciate: uno spettacolo che si rinnova


Sebino e Franciacorta
13 gen 2022, 19:19
LE TORBIERE GHIACCIATE

Il gennaio di 37 anni fa resta negli annali come quello della straordinaria nevicata dell'85. Certo il fenomeno delle Torbiere non avrà il medesimo impatto, ma i crismi dell'eccezionalità si colgono tutti al cospetto della gelata delle acque della riserva sebina. Una circostanza che si verifica in queste proporzioni di rado, dal momento che ogni anno si coprono di ghiaccio solo piccole porzioni dello specchio d'acqua. 

Già a inizio dicembre sulla pagina Fb della Riserva Naturale un post ha dato conto del fenomeno, sopratutto per invitare i passeggiatori a non avventurarsi sul ghiaccio.

La coltre di ghiaccio ricopre l'area da almeno 2-3 giorni e secondo gli esperti il fenomeno - stanti le condizioni di temperatura - è destinato a protrarsi ancora qualche ora. 
Una gioia per gli occhi, ma non per la fauna locale, messa a dura prova da queste temperature rigide. In particolare gli uccelli stanziali sono impossibilitati a nutrirsi e sono costretti ad allontanarsi per cercare cibo.

L'episodio più eclatante in cui la gelata delle Torbiere si è presentato negli ultimi decenni risale - a memoria del presidente della Riserva delle Torbiere, Gianbattista Bosio-, risale a 25 anni fa. In quell'occasione lo spessore del ghiaccio fu tale che ci fu chi si spinse a pattinare sulle Torbiere.

 

Articoli in Sebino e Franciacorta

Lista articoli