Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Scuola e Università

UNIVERSITÀ

La Cattolica torna a riempire le aule: da lunedì capienza piena


Scuola e Università
Università
17 ott 2021, 08:27
Due studentesse nel nuovissimo campus a Mompiano dell’Università Cattolica - Foto © www.giornaledibrescia.it

Due studentesse nel nuovissimo campus a Mompiano dell’Università Cattolica - Foto © www.giornaledibrescia.it

L'Università Cattolica compie un grande passo verso il ritorno alla normalità della vita universitaria: da lunedì 18 ottobre sarà consentito l’accesso al 100% dei posti disponibili nelle aule.

La decisione è stata presa sulla scorta delle recenti indicazioni giunte da Roma. In una circolare del Ministero dell’Università e della Ricerca si invita infatti, «alla luce dell’evoluzione del quadro epidemiologico e dell’andamento della campagna vaccinale» a «mettere in atto tutte le iniziative necessarie affinché le attività didattiche e curriculari siano svolte prioritariamente in presenza». Nell’ateneo fondato da Padre Gemelli si passerà così a un riempimento delle aule da circa un terzo alla totalità. 

Naturalmente, precisa la direttrice generale del ministero Marcella Gargano in una circolare rivolta ai rettori, le attività in presenza «devono necessariamente coniugarsi con le misure di contenimento del contagio previste dal d.l. n. 111/2021, con particolare riguardo, tra l’altro, alla rigorosa osservanza delle prescrizioni in materia di Green pass e all’utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie».

Le regole per accedere alle aule

Sarà quindi necessario continuare a osservare alcune misure di precauzione, che la stessa Cattolica tiene a ribadire. In primo luogo servirà la preventiva prenotazione per accedere agli spazi dell’ateneo attraverso l’app ICatt. I passaggi da seguire restano invariati (in particolare gli studenti dovranno confermare il posto assegnato entro 48 ore prima della data indicata). Per entrare nelle aule sono necessari alcuni requisiti: il possesso del Green pass, l’utilizzo del badge o della tessera sanitaria e l’uso della mascherina. E, in linea generale, resta valida la raccomandazione di evitare gli assembramenti e mantenere il maggiore distanziamento possibile.

Come funzionerà la didattica in generale

Il ritorno nelle aule al 100% scatterà già domani a Brescia e nelle sedi di Piacenza-Cremona e di Roma, mentre a Milano si dovrà attendere fino alla giornata di mercoledì. Per quanto riguarda in particolare la didattica, lo stesso ateneo rimarca che è in ogni caso confermata la trasmissione in diretta streaming delle lezioni che si tengono in aula. Non solo: le registrazioni saranno disponibili per almeno una settimana. Novità sono in arrivo anche sul fronte degli esami di profitto: a partire dal 15 novembre infatti si svolgeranno in presenza, come gli esami di laurea. Per l’accesso alle sale di lettura in biblioteca e alle aule studio resta invece confermato l’utilizzo della app Affluences per la prenotazione dei posti. Infine, per quanto riguarda le mense universitarie, per le quali le regole sanitarie sono particolarmente stringenti, «sono in corso le verifiche necessarie ad aumentare il numero di posti disponibili».

Articoli in Università

Lista articoli