Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Viaggi

L'INIZIATIVA

In bicicletta, il terzo volume per pedalare da Brescia a Verona


Passioni
Viaggi
10 mag 2019, 06:45
BICI_WEB

Diciamo subito che il terzo volume della collana «In bicicletta sulle strade bresciane e oltre» promossa dalla Grafo in collaborazione con il Giornale di Brescia acquistabile da oggi a 8,80 euro + il costo del quotidiano (totale 10 euro) è per molti versi una sorpresa.

Da Brescia a Verona tra colline e lago ci saremmo attesi un percorso, per così dire classico, ovvero in grado di sfruttare gli itinerari ciclabili da tempo esistenti da tempo (la ciclabile Brescia Desenzano Pozzolengo), invece Carlo Zani, autore della pratica guida tascabile ricca di riferimenti storici, artistici e curiosità, intraprende una nuova strada da scoprire e pedalare fino a Lonato e poi il lago da vivere sui pedali quasi integralmente lungo la riva sud da Desenzano a Peschiera del Garda.

Mettendo insieme vari tratti ciclabili, brevi sterrati e strade secondarie è stato costruito un itinerario complessivo di 90 chilometri godibile pedalata dopo pedalata e se affrontato nella bella stagione perchè no, anche con la possibilità di concedersi un bagno rinfrescante nelle acque del Benaco.

Turistico. È un itinerario che strizza l’occhio agli stranieri e alle famiglie (molto facile) dal momento che unisce due città dalle bellezze storico artistiche uniche come Brescia e Verona, ma pure antiche vestigia romane a Desenzano, soprattutto Sirmione con le grotte di Catullo e la fortificata Peschiera.

Sono tanti gli spunti per un racconto sui pedali che parte dall’ex mercato dei grani di piazzale Arnaldo prosegue verso san Polo passa dal capolinea della metropolitana e prosegue verso Buffalora, i comuni di Rezzato e Castenedolo ed infine Calcinato.

Lungo questa prima parte di tragitto si passa accanto all’ospizio di San Giacomo, cascina rustica diventata, come suggerisce la dedicazione a San Giacomo (Santiago) ad ospizio per i pellegrini lungo la via per Mantova e per estensione verso Roma. Della struttura originale oggi non è rimasto quasi nulla, riedificato nel 1542 all’interno conserva affreschi del Bagnatore.

L’itinerario. Da Calcinato si prosegue attraverso il Chiese su un antico ponte con casello daziario per poi proseguire nella campagna fino a Lonato, altra cittadina ricca di fascino e monumenti. Il percorso ora si fa vallonato fino a giungere a Desenzano del Garda.

L’attraversamento di piazza Malvezzi (da fare a piedi perchè vige il divieto di transito alle bici) per imboccare la ciclopedonale che costeggia tutto il lago passando per Sirmione fino aPeschiera. Da lì si inizia a salire nell’anfiteatro morenico gardesano attraverso Castelnuovo, Bussolengo per arrivare poi lungo l’argine dell’Adige a Verona. Tante le bellezze arttistiche da raccontare, si fa prima a pedalare e guardarle dal vivo. Appuntamento in edicola a partire da oggi.

Articoli in Viaggi

Lista articoli