Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

9 - 10 FEBBRAIO 2019

L'EVENTO

Meeting Immobiliare, una grande vetrina del mercato bresciano


Rubriche
Meeting Immobiliare
10 gen 2019, 14:15
La splendida Villa Fenaroli a Rezzato - © www.giornaledibrescia.it

La splendida Villa Fenaroli a Rezzato - © www.giornaledibrescia.it

I prezzi degli immobili si stanno stabilizzando (in ripresa) dopo le altalenanti quotazioni degli anni scorsi. Torna quindi l’interesse per il mattone sapendo che è appunto il «mattone l’investimento che non crolla», tema che permea l’organizzazione dell’edizione 2019 del Meeting Immobiliare.

Raggruppare in un’unica sede - Villa Fenaroli a Rezzato - un panorama così vasto di agenzie immobiliari rappresenta un indiscusso vantaggio non solo per i visitatori e potenziali clienti, ma anche per gli operatori stessi. A certificarlo è l’altissimo numero di visitatori che abbiamo riscontrato durante lo scorso anno, dando vita ad un’edizione eccezionale che intendiamo replicare.

Proseguono intanto le adesioni non solo da parte delle agenzie immobiliare che, comunque, rappresentano il cuore dell’iniziativa, ma anche da parte di altri operatori che hanno a che fare con il mercato della casa dalla manutenzione alla sicurezza. Quello che si sta profilando è un evento di primo piano, come testimonia la nostra rubrica «Io ci sarò perché...» che ospita le motivazioni di quanti stanno aderendo all’iniziativa.

 

 

«Il mattone, l’investimento che non crolla» è il tema che abbiamo voluto dare all’edizione 2019 del Meeting. Non è una suggestione, ma un dato di fatto. I tempi di compravendita si sono mediamente ridotti, mentre la solidità dell’investimento nel mattone è oggi una certezza, partendo da prezzi di mercato che sono oggettivamente diventati più equi, quindi ragionevolmente destinati a mantenere, se non addirittura ad aumentare nel corso degli anni. Mattone quindi non significa solo prima casa: nel libro dei beni immobili si scrivono altri due capitoli fondamentali, ovvero l’investimento e la seconda casa. L’immobile da mettere a reddito oggi trova una rispondenza di tendenza positiva. E qui ritorniamo al tema scelto quest’anno: «Mattone, l'investimento che non crolla».

Investire nel mattone - secondo le ultime analisi - sta tornando di moda: il mercato, infatti, dopo aver attraversato una lunghissima crisi è tornato a bussare alle porte dell’interesse collettivo non solo in modo finalizzato all’acquisto di un immobile nel quale abitare, ma anche come «mattone da mettere a reddito».

A questo punto però scatta una domanda ben più che legittima da parte dei potenziali investitori: i tassi di interesse sono destinati a crescere? Nonostante sia stata da tempo programmata la fine del Quantitative Easing da parte della Bce, le principali proiezioni di medio termine sull'andamento dei tassi d'interesse rimangono piuttosto serene per chi intende accedere ad un mutuo, con l'Euribor (il parametro di riferimento di indicizzazione di quasi tutti i mutui a tasso variabile) che dovrebbe rimanere su livelli contenuti almeno fino al 2020.

Diremmo che - magari partendo da un tasso fisso - il momento è davvero opportuno per considerare un investimento nel mattone. Complessivamente i prezzi dovrebbero puntare al rialzo, ma con moderazione, quindi il quadro generale è piuttosto positivo e un pensiero a questo punto andrebbe fatto sul serio.

 

Articoli in Meeting Immobiliare

Lista articoli