Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Gusto e dintorni

LA GUIDA

Eccellenze: Forbes elogia Villa Franciacorta e il Leone Felice


Cucina
Gusto e dintorni
17 feb 2022, 09:24
Uno scorcio delle cantine di Villa Franciacorta - Foto Facebook

Uno scorcio delle cantine di Villa Franciacorta - Foto Facebook

Il giro d’Italia attraverso cento eccellenze dell’enogastronomia. Lo propone Forbes, nell’allegato alla rivista di febbraio, piazzando in copertina la foto dell’imprenditore Martino De Rosa, che a L’Albereta di Erbusco con la società atCarmen guida progetti di successo come il ristorante Leone Felice (ai fornelli c’è lo chef Fabio Abbattista, che ha lavorato pure con Alain Ducasse) e La Filiale (con il grande artigiano della pizza Franco Pepe).

Etichetta

Brescia conquista Forbes con il Leone Felice che «sa proporre in un piatto - leggiamo - quanto di meglio proviene dal territorio e dalla stagione». E con il Mon Satèn di Villa Franciacorta, storica cantina di Monticelli Brusati, famosa per la produzione di soli millesimati e per l’attenzione alla sostenibilità. L’etichetta ha già ottenuto significativi riconoscimenti, tra i quali spicca la Medaglia d’Oro a livello nazionale ottenuta aggiudicandosi il secondo posto a livello mondiale all'International Wine Challenge 2017.

Come si può leggere nella pubblicazione «il Satèn di Casa Villa è un vino così fortemente voluto da avere nel nome quel "Mon" che sottolinea il profondo legame con chi l’ha pensato e realizzato. È un vino prodotto unicamente da cloni selezionati di Chardonnay, con una vinificazione in solo acciaio ad esaltare al massimo l’espressione varietale e un affinamento di 36 mesi sui lieviti a conferire una pienezza gustativa».

Brescia la forte, Brescia la ferrea: volti, persone e storie nella Leonessa d’Italia.
Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione
Informativa ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento UE 2016/679 o GDPR*

Con Cecchini

Tornando a De Rosa, Forbes dedica spazio ai suoi progetti più recenti come la collaborazione con Dario Cecchini, il famoso macellaio toscano che nel tempo ha saputo difendere, valorizzare e far conoscere al mondo la Fiorentina. Una collaborazione che ha visto la nascita di Cecchini Panini a Erbusco per «far mangiare un buon panino con la ciccia a un prezzo accessibile a tutti» e proseguirà con l’apertura del ristorante Quintale con la carne alla fiamma. Tutt’intorno c’è l’Italia dei sapori: dal ristorante bergamasco Bolle allo Zafferano di Raccuja (Me), dalla pasta fresca di Spiga Emilia alla farina Petra molto utilizzata anche nella nostra provincia.

Articoli in Gusto e dintorni

Lista articoli