Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Chef per una notte

L’APPUNTAMENTO

Papaya, ananas e pompelmo in cattedra nella serata della frutta

Francesca Roman

Cucina
Chef per una notte
12 mag 2022, 12:21
Al lavoro: Beppe Maffioli durante una lezione Foto © www.giornaledibrescia.it

Al lavoro: Beppe Maffioli durante una lezione Foto © www.giornaledibrescia.it

Di idee Beppe Maffioli ne aveva davvero per tutti i… frutti. La scelta dello chef, per la lezione di martedì 24 maggio, è infine ricaduta su mango, papaya, pompelmo, ananas, albicocche e pistacchi. Abbinati, in ordine sparso, a pasta all’uovo, gamberi rossi e scottona.

Il sesto e ultimo appuntamento con le lezioni di questa nona edizione di «Chef per una Notte» sarà, come sempre, alle 20 nell’aula magna di Cast Alimenti. Per partecipare in presenza è necessario caricare almeno una ricetta a tema sul portale gusto@giornaledibrescia.it entro il 20 maggio, che è anche il termine ultimo per partecipare alla nostra kermesse dedicata alla cucina, a prescindere dalla categoria di alimenti selezionata.

La serata sarà trasmessa anche in diretta streaming sul sito www.giornaledibrescia.it e sulla pagina Facebook. Le materie prime della lezione saranno fornite dall’associazione grossisti Ortomercato Brescia, per il primo anno sponsor della nostra iniziativa e per la seconda volta protagonista in questa edizione, dopo la lezione dedicata a verdure e ortaggi. «Giocherò sulle consistenze - annuncia chef Maffioli - e soprattutto sulle acidità. Sarà un menù fresco, in cui la frutta sarà abbinata a ingredienti salati e ne completerà il gusto». Un ceviche di gambero rosso, per cominciare, con mango, papaya e sedano, servita con una granita al pompelmo rosa. La frutta secca, e in particolare il pesto di pistacchio, sarà invece il condimento delle mezze maniche all’uovo con levistico (alias sedano di montagna), gel di lampone e caprino. Infine, come ultimo piatto, lo chef del ristorante Carlo Magno di Collebeato proporrà un tataki di scottona al barbecue, con albicocche al timo e una composta di ananas e peperone. Restano dunque meno di dieci giorni per candidarsi ad essere uno «Chef per una notte» ed avere la possibilità di proporre il proprio piatto nella serata di gala che chiuderà questa edizione. La giuria è pronta a riunirsi ma chi ha voglia di mettersi in gioco può ancora mandare il proprio contributo.

Beppe Maffioli illustra una ricetta al pubblico di una lezione Foto © www.giornaledibrescia.it

Articoli in Chef per una notte

Lista articoli