Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Chef per una notte

CHEF PER UNA NOTTE

La ricetta di Luciano Bertoli: risotto per i cinque sensi


Cucina
Chef per una notte
24 gen 2019, 10:21
Luciano Bertoli - Foto  © www.giornaledibrescia.it

Luciano Bertoli - Foto © www.giornaledibrescia.it

«Un risotto alla barbabietola che, per me, è anche una esperienza sensoriale». Così descrive la propria ricetta l’attore Luciano Bertoli. E, in effetti, anche la sua spiegazione tocca tutti i sensi: dalla vista all’udito per poi trovare l’apoteosi nel gusto. Seguiamo allora il procedimento che arricchisce la nostra collezione di ricette vip dedicate a Chef per una notte (ci sono ancora pochi giorni per iscriversi a gusto.giornaledibrescia.it: scopri come e i vantaggi che regala la nostra iniziativa)

«Servono, per 4 persone 400 gr di riso, una barbabietola lessata, mezzo bicchiere di Marsala, 150 gr di crescenza, brodo vegetale, sale, olio, burro, formaggio Grana Padano, cipolla. Si comincia col soffritto in olio e burro della cipolla. Ascoltatene il piacevole rumore e, una volta appassita, aggiungete il riso. Mentre lo tostate sentitelo tintinnare sulle pareti della pentola, poi bagnatelo con il Marsala. Lo sentirete sfrigolare, mentre l’alcool evapora, quindi, aggiungete il brodo e, in base al profumo che più vi aggrada, usate alloro o prezzemolo.

Infine coccolatelo per il tempo necessario, con mestoli di brodo, e massaggiatelo con un cucchiaio di legno. Cinque minuti prima del termine della cottura aggiungete la barbabietola frullata (trattenetene un pezzo e tagliatela a dadini per la guarnizione). A cottura ultimata, infine mantecatelo con la crescenza e il formaggio, fuori dal fuoco. Sarà un piacere per i vostri occhi inseguire le sfumature rossastre che si compongono. Masticare lentamente per non fargli troppo male».

Articoli in Chef per una notte

Lista articoli