Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Chef per una notte

CHEF PER UNA NOTTE

La cucina bio risplende con lo chef stellato Fezzardi


Cucina
Chef per una notte
16 gen 2019, 10:14
A LEZIONE DA CHEF FEZZARDI

Cucinare bio con chef Massimo Fezzardi è entrare nelle pieghe della sua memoria, ripercorrere le sue origini e ritrovarle nel piatto, in un crescendo di ricordi, emozioni ed esplosioni di profumi e sapori. 

Martedì sera in Cast Alimenti è andata in scena la terza Lezione di Chef, illuminata dalla stella Michelin dell'Esplanade di Desenzano. Lo chef ha condotto la cinquantina di iscritti lungo un percorso che ha messo al centro la ricerca dei prodotti biologici, il lavoro dei piccoli fornitori e l'incessante sforzo di ricerca dei cuochi. 

 

 

Come sempre i piatti proposti sono stati abbinati da Andrea Minoni per Stocchetti Beverage Service. Nel dettaglio il bicchierino con spuma di lenticchie e passata di lampone è stato abbinato al mini cocktail Negroni preparato con bitter, vermut e gin Juniper Green biologico.

Pasta con ventresca, pesto di mandorle, pomodorini confit, invece è stato degustato in abbinamento al Müller Thurgau biologico Elena Walch, infine il Salmone marinato in salsa soia in crosta è stato servito con la birra Rother Brau - Keller non filtrata, biologica.

Cucina bio: i piatti firmati da chef Massimo Fezzardi

Il finale, in dolcezza, è stato affidato allo chef Beppe Maffioli che ha proposto una crema caramellata, radici di cicoria con sorbetto cioccolato e caffè.

 Tutta la serata - la cronaca sul Giornale di Brescia in edicola giovedì 17 gennaio - diventerà uno speciale firmato Clara Camplani, per le immagini di Paolo Bergamaschi, che sarà trasmesso giovedì 24 gennaio alle 21 su Teletutto e, in replica, venerdì 25 alle 21.40 su TT2.  

Chef per una notte su gusto.giornaledibrescia.it

 

Articoli in Chef per una notte

Lista articoli