Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Chef per una notte

L'INIZIATIVA

Chef per una notte ha celebrato i suoi vincitori: ecco le foto


Cucina
Chef per una notte
20 lug 2021, 15:35

Prendete una sera d’estate, con una dolce brezza che solletica le vesti leggere e s’insinua tra i tavoli del ristorante Carlo Magno di Collebeato. Prendete i cinque cuochi appassionati che hanno realizzato il sogno di presentare i loro piatti ai migliori chef e esperti gastronomici della provincia. Aggiungeteci infine i tanti amici che hanno supportato questo progetto e i colleghi che l’hanno organizzato e raccontato in questi lunghi mesi. Poi condite con un po’ di musica, un pizzico di charme e una spolveratina di glamour. E la ricetta della finale dell’ottava edizione di Chef per una Notte è servita.

«Ci troviamo ancora insieme - esordisce il presidente dell’Editoriale Bresciana Pierpaolo Camadini ai microfoni di Clara Camplani e Davide Briosi, e davanti alle telecamere di Teletutto che venerdì 30 luglio alle 20.30 trasmetterà una sintesi della serata -, dopo esserci adeguati alle sfide imposte dal momento storico sfruttando al meglio le nuove tecnologie. Questa è una serata all’insegna della creatività, della tradizione del nostro territorio e dello stare insieme, che ci consente di ritrovarci e guardare con fiducia al futuro». «Non ci aspettavamo un successo di questo tipo – aggiunge Nunzia Vallini, direttore del Giornale di Brescia e di Teletutto -. In questi mesi abbiamo cercato di dare una proiezione positiva, stando collegati seppure a distanza, e ora finalmente possiamo riassaporare il punto di forza di questa iniziativa, che è la capacità di stare insieme e l’impegno corale per un progetto condiviso».

«Una serata attesa da tutti noi» commenta il padrone di casa Beppe Maffioli quasi commosso, guardando il tavolo della giuria con i colleghi tutti schierati. Ci sono il maestro Iginio Massari e la figlia Debora, pastry chef. Ci sono gli chef Stefano Cerveni, Piercarlo Zanotti, Philippe Léveillé e Fabio Mazzolini. E ci sono il giornalista Gianfranco Bertoli e il direttore di Cast Alimenti Vittorio Santoro (affidato all’etere è invece il saluto degli chef Stefano Baiocco e Massimo Fezzardi). Davanti a loro sfilano i cinque vincitori di questa edizione di Chef per una Notte con i rispettivi piatti (abbinati man mano a vini, birre e cocktail da Andrea Minoni di Stocchetti Beverage) in attesa del verdetto finale e più atteso: la nomina del vincitore dei vincitori. Titolo che quest’anno è conquistato a pari merito da Maurizio Botti e Monica Travini.

Soddisfatto, per il trionfo della sua candidata, il direttore generale di Centrale del Latte Andrea Bartolozzi, promotore della speciale categoria EcoChef, così come soddisfatti sono stati anche tutti gli altri partner della nostra iniziativa. L’arrivederci è al prossimo anno.

Articoli in Chef per una notte

Lista articoli