Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Italia ed Estero

IL VIADOTTO

Genova, demolito il ponte Morandi

Redazione Web

Italia ed Estero
28 giu 2019, 09:22

Tutta Italia guarda a Genova dove stamattina è avvenuto l'abbattimento del ponte Morandi, crollato il 14 agosto di un anno fa

9.37 - Con un sordo boato, la dinamite e il plastico collocati su piloni e stralli delle pile 10 e 11 dell'ex viadotto Morandi hanno fatto collassare la struttura. Forte emozione da parte del sindaco Marco Bucci che con il governatore Giovanni Toti e i ministri dell'Interno Matteo Salvini, dello sviluppo economico Luigi Di Maio e della Difesa Elisabetta Trenta ha assistito all'implosione controllata.

Il momento dell'implosione controllata

Le operazioni di implosione controllata, guidata dall'esperto esplosivista Danilo Coppe sono avvenute nel rispetto dei modi e dei tempi annunciati. A 11 mesi dalla tragedia che ha sconvolto Genova, nella zona est del cantiere lungo il Polcevera può definitivamente partire la ricostruzione. Dopo il suono delle sirene, è avvenuta l'esplosione, seguita da un applauso dei presenti.

8.20 - Oltre 3.500 le persone sfollate dall'area tra giovedì pomeriggio e le prime ore di oggi. Schierati più di 400 uomini delle forze dell'ordine per la sicurezza della zona; viabilità bloccata, con forti disagi previsti in gran parte della Liguria. Ci vorranno sei secondi per fare cadere i due monconi, con l'esplosione di oltre una tonnellata di dinamite. L'esplosione per demolire il ponte Morandi avverrà alle 9.33. Lo ha annunciato la struttura commissariale.

Arpal ha terminato il posizionamento dei filtri per il monitoraggio di polveri e fibre di amianto che verrà avviato successivamente all'abbattimento delle pile 10 e 11 del ponte Morandi. L'aria aspirata dalle pompe a intervalli di 3 ore verrà analizzata dagli specialisti di Arpal e del centro amianto dell'Asl 3 nel laboratorio dove si trova il Sem, il microscopio a scansione elettronica.

La demolizione del Ponte Morandi è stata avviata a partire dal 15 dicembre. Una ventina i tir della Germani, la società di San Zeno, saranno impegnati fino ad agosto per lo smaltimento del «sottofondo» e dei «monconi macinati» del ponte Morandi.

Articoli in Italia ed Estero

Lista articoli