Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Italia ed Estero

IL PUNTO

Contagio in Italia e Lombardia, morti in calo ma il virus tiene


Italia ed Estero
28 mag 2020, 19:25
La fotografia regione per regione tracciata dal bollettino della Protezione civile nazionale - © www.giornaledibrescia.it

La fotografia regione per regione tracciata dal bollettino della Protezione civile nazionale - © www.giornaledibrescia.it

CONTAGI. Crescono anche se di misura i contagiati da coronavirus a livello nazionale, confermando i dati in ripresa di ieri: nelle ultime 24 ore sono 593 in più per un totale di 231.732, mentre prosegue il calo degli attualmente positivi a quota 47.986, per un calo di poco meno di tremila unità (-2.980). Ad essere ulteriormente alleggerite dalla pressione delle scorse settimane sono le terapie intensive: i pazienti di queste ultime sono ormai solamente (si fa per dire) 489, alla luce della dimissione di altri 6 degenti. 

RICOVERATI E DIMESSI. Negli altri reparti degli ospedali italiani si conta invece una ulteriore flessione dei ricoverati che calano di 350 unità arrivando a 7.379. Contestuale l'aumento dei guariti: 3.503 quelli che si sono aggiunti nelle ultime 24 ore, per un totale di 150.604.

DECESSI. A questi dati - i principali del bollettino della Protezione civile - va aggiunta la fotografia dei decessi: sono 70, in netto calo rispetto ai 117 di ieri, per un numero complessivo dei vittime ricondotte ufficialmente a Covid-19 da inizio pandemia pari a 33.142.

TAMPONI. Il totale dei tamponi processati nelle ultime 24 ore si attesta sui 75.893, tra i più alti mai registrati, a fronte di un totale di 3.683.144 tamponi.

Il quadro di Regione Lombardia - © www.giornaledibrescia.it

LOMBARDIA. Proprio il nodo dei tamponi è quello che ha alimentato nelle ultime ore la polemica tra Fondazione Gimbe e Regione Lombardia. I tamponi processati nelle ultime 24 ore risultano dal bollettino diffuso da Palazzo Lombardia 15.507. Tuttavia va considerato che decisamente inferiore appare il numero dei casi testati (reso noto da Protezione Civile nazionale): 9.085, segno che una buona fetta degli esami considerati sono di quelli "di controllo", vale a dire destinati a comprovare la negativizzazione avvenuta in pazienti che si sapevano già affetti da Covid-19 e non dunque a fini diagnostici.

La nostra regione fa segnare in ogni caso un ulteriore calo di casi attualmente attivi, ora scesi a 22.913 rispetto ai 24.037 censiti ieri, per una flessione pari a 1.124 unità. Il dato percentuale rispetto al totale dei tamponi effettuati appare comunque in aumento rispetto a ieri, passando dall'1,7% al 2,5% (anche se sul tema sorgono i dubbi di Fondazione Gimbe).

Stabile giorno su giorno resta di contro il numero dei nuovi casi di contagio, pari a 382. Sempre molti, in linea con il dato di ieri visto che nelle precedenti 24 ore se ne contavano 384. Il totale dei malati da inizio pandemia ad oggi ammonta a 88.183. Venti, infine, le vittime ufficiali da coronavirus che si sono aggiunte tra ieri e oggi.

Articoli in Italia ed Estero

Lista articoli