Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

L'INTESA

A2A stringe un accordo con Ardian per eolico e fotovoltaico

Redazione Web

Economia
22 gen 2022, 15:32
Pannelli solari - © www.giornaledibrescia.it

Pannelli solari - © www.giornaledibrescia.it

In piena emergenza bollette, con le critiche delle associazioni imprenditoriali che fanno capo a Confindustria ai provvedimenti «di corto respiro» del Governo, A2a rilancia sulle rinnovabili per ridurre la dipendenza dell'Italia dal gas estero.

Il Gruppo guidato dall'amministratore delegato Renato Mazzoncini ha siglato un accordo vincolante con Ardian per rilevarne le partecipazioni in 3New&Partners, Daunia Calvello e Daunia Serracapriola, che compongono un portafoglio di parchi eolici e fotovoltaici in Italia, con una potenza complessiva di 335 MW, di cui 195 MW di pertinenza di Ardian.

All'operazione, che si basa su un valore del capitale (Equity Value) di 265 milioni di euro, si aggiunge un secondo accordo per il portafoglio 4New di complessivi 157 MW, con un Equity Value di 187 milioni. Un portafoglio, quest'ultimo, interamente detenuto da un fondo gestito da Ardian, con 117 MW localizzati in Italia ed i restanti 40 MW in Spagna. In questo modo e con l'apporto delle acquisizioni degli ultimi 12 mesi A2a si attrezza per «anticipare di due anni gli obiettivi di incremento nella generazione di energia green previsti dal nostro Piano Industriale» da 16 miliardi al 2030, afferma l'amministratore delegato Renato Mazzoncini che si prepara a presentare alla comunità finanziaria e alle organizzazioni sindacali l'aggiornamento al Piano Industriale venerdì prossimo 28 gennaio.

Mentre alza l'asticella sull'energia rinnovabile Mazzoncini sottolinea che «per affrancarsi dalla dipendenza estera nell'approvvigionamento del gas occorre accelerare il potenziamento delle rinnovabili, un fattore chiave per la transizione ecologica». «Il nostro obiettivo - indica - è continuare ad investire in questo settore e contribuire allo sviluppo sostenibile del Paese».

Con le nuove acquisizioni A2a «consolida la posizione di secondo operatore nelle rinnovabili e la presenza sul territorio nazionale, incrementando le proprie attività in Sardegna, Puglia, Lazio e Campania», spiega Mazzoncini. L'operazione consente al Gruppo di «registrare un'importante crescita nell'eolico e avanzare nel fotovoltaico». «Inoltre - aggiunge - come previsto nel Piano Industriale 2021-2030, la presenza in Spagna costituisce un primo step di sviluppo di Impianti Rinnovabili in altri Paesi europei». Quanto ad Ardian, il membro del Comitato Esecutivo e Responsabile Infrastrutture Mathias Burghardt ricorda che «con lo sviluppo degli ultimi 15 mesi le nostre piattaforme Italiane contano oggi mezzo gigawatt di asset».

Lo scorso mese di giugno A2a e Ardian hanno siglato un accordo per la creazione di una partnership nella produzione e vendita di energia elettrica del valore di 4,5 miliardi, di cui la Multiutility sarà socio di maggioranza con il 55%. Lo scorso dicembre le parti hanno prorogato al prossimo 31 marzo il periodo di trattativa esclusiva per la definizione della nuova società, mentre il perfezionamento delle due operazioni annunciate oggi è previsto indicativamente entro la fine del prossimo mese di giugno.

Articoli in Economia

Lista articoli