Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Cultura e Spettacoli

IL FESTIVAL

Paradiso, Lauro e gli altri: Brescia Summer Music prende... Il Volo

Enrico Danesi

Cultura e Spettacoli
23 giu 2022, 09:32
Folla a Campo Marte per una passata edizione del Brescia Summer Music - © www.giornaledibrescia.it

Folla a Campo Marte per una passata edizione del Brescia Summer Music - © www.giornaledibrescia.it

Da Achille Lauro a Venditti & De Gregori, passando per Ermal Meta e Il Volo, ma anche molti altri nomi della scena nazionale: l’edizione 2022 del Brescia Summer Music conta su 12 artisti per undici spettacoli. Organizzata dal Cipiesse, la rassegna vanta un pacchetto di appuntamenti in luglio - nove show dislocati all’Arena di Campo Marte - e un finale d’estate in due atti, che occuperà invece il cuore di Brescia, ovvero Piazza della Loggia.

Il programma

Il programma della kermesse è stato illustrato ieri nel corso di una conferenza stampa, nella Sala Giudici di Palazzo Loggia, dal titolare del Cipiesse, Santo Bertocchi, alla presenza del sindaco di Brescia, Emilio Del Bono. Un format ricco, come di consueto prevalentemente musicale, quest’anno integrato con una serata di cabaret (quella inaugurale), affidata alla verve comica di Andrea Pucci, che in città conta su molti fedeli estimatori.

Il BSM guarda esclusivamente al panorama nazionale, in aderenza a quanto avvenuto nelle ultime edizioni. La spiegazione di Bertocchi è ineccepibile: «Non ho trovato artisti stranieri con rapporto qualità/prezzo che mi convincesse, per cui faccio di necessità virtù. Per l’anno prossimo mi piacerebbe riportare a Brescia i Deep Purple: per gente di questo livello si possono fare sforzi, altrimenti non ne vale la pena. Ma ritengo che ci sia comunque materiale per molti gusti e per tutte le tasche (i prezzi variano da concerto a concerto, ndr), anche se c’è prevalenza di hip hop e rap: d’altronde questa è la musica che più attrae il pubblico giovane e giovanissimo che affolla i concerti».

In effetti, oltre a una scommessa come Il Tre (con Gianmaria) e certezze assolute del settore quali Marracash, Rkomi e Gemitaiz, ci sono il doppio vincitore di Sanremo Mamhood (che però pare un po’ in calo di consensi ultimamente, chissà perché) e il camaleontico Achille Lauro, attesissimo. Ma pure star del pop, tipo Ermal Meta e Tommaso Paradiso, ormai definitivamente svincolato dalla band di cui faceva parte, Thegiornalisti. Ci confida Bertocchi: «Portare Paradiso a Brescia è stata un’impresa: lo cercavano anche città limitrofe, ma io lo volevo a tutti i costi e non ho mollato».

La newsletter del mattino, per iniziare la giornata sapendo che aria tira in città, provincia e non solo.
Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione
Informativa ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento UE 2016/679 o GDPR*

In cartellone manca giusto il rock, che in passato faceva la parte del leone a Campo Marte, «ma - fa notare il Santo rezzatese - è questione di ciò che offre il mercato. Di rock, faccio i Litfiba a Bergamo... altro di imprescindibile non mi sembrava esserci». Circa i live di settembre, siamo in territori sonori ben diversi, con il bel canto glamour de Il Volo e la canzone d’autore del duo romano d’eccezione formato da Francesco De Gregori e Antonello Venditti: la cornice adatta, splendida e raccolta, è quella inestimabile di Piazza Loggia.

Articoli in Cultura e Spettacoli

Lista articoli