Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

IL CASO

Un «palo» per il parrucchiere aperto in zona rossa


Brescia e Hinterland
8 apr 2021, 06:00
Agenti della Polizia Locale di Brescia - Foto © www.giornaledibrescia.it

Agenti della Polizia Locale di Brescia - Foto © www.giornaledibrescia.it

Il sistema era semplice ed efficace. Davanti alla serranda abbassata stazionava una persona che, quando vedeva arrivare i fidati clienti, bussava alla saracinesca. Un segnale concordato per far aprire la porta e far entrare chi voleva tagliarsi o colorarsi i capelli nonostante la zona rossa imponga la chiusura per questo tipo di attività.

La cosa andava avanti da giorni ma in mattinata a bussare alla serranda sono stati gli agenti della Polizia Locale di Brescia. Nel negozio si sono trovati davanti tre persone, due donne straniere e una bambina, e a terra hanno trovato i capelli tagliati di almeno altre due persone che erano appena andate via.

Per tutti è scattata la sanzione da 400 euro e il locale è stato segnalato alla Prefettura per l'emissione di un provvedimento specifico. 

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli