Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

MAZZANO

Scuola, le lezioni finiscono prima ma sarà orario posticipato


Brescia e Hinterland
7 ago 2018, 06:40
Il palazzo a Molinetto dove ha sede la scuola primaria di primo grado «Abba»

L’orario scolastico che cambia e la settimana lavorativa dei genitori che non collima più con quella dei figli. Nascono da queste premesse «Orario Posticipato» e «Mensa e laboratori pomeridiani del venerdì», i due servizi pensati per la primaria di Molinetto, per i quali l’Amministrazione di Mazzano sta raccogliendo le adesioni.

«Le due proposte - spiegano gli assessori Alessandra Romagnoli e Williams Salvini - nascono dalle richieste e dalle esigenze espresse dai genitori già qualche mese fa, in seguito alle variazioni agli orari apportate dall'istituto comprensivo per i modelli da 27 e 30 ore». Alla Cesare Abba, infatti, le lezioni sono distribuite sia su 5 che su 6 giorni, con moduli da 30 e 40 ore nel primo caso, e da 27 e 30 nel secondo. Per chi fa le 27 ore non sono previsti rientri pomeridiani ma giornate che si concluderanno alle 13.10 e altre, ovvero martedì, giovedì e sabato durante le quali la campanella suonerà alle 12.10. E alle 12.10, negli stessi giorni, si fermeranno esercizi e spiegazioni pure per quanti frequentano le 30 ore sui 6 giorni.

«Fino a giugno il termine della mattinata era previsto per le 12.30. Con l’anticipo, mamme e papà si trovano scoperti per un lasso di tempo, ecco allora il servizio di uscita posticipata a mezzogiorno e mezzo che, con un iscrizione minima di 10 studenti, verrà attuato il martedì e il giovedì». L’estensione di mensa e laboratori pomeridiani (minimo 15 iscritti) è invece stata predisposta per i bambini che seguono le 30 ore sui 6 giorni e che, se prima facevano tre pomeriggi, ora ne avranno solo due, lunedì e mercoledì (per chi le spalma su 5 il problema non si pone perché ha il rientro ogni giorno).

«In questo caso, sarà assicurato il pasto anche il venerdì, giornata in cui, fino alle 16.10, gli alunni saranno seguiti in attività laboratoriali diversificate. L’idea è quella di attingere alle risorse del territorio. Le associazioni, secondo un calendario regolamentato dalla cooperativa alla quale sarà affidato il servizio, potranno portare le proprie proposte nella scuola. In questo modo, non solo la comunità sarà parte attiva nell’istituto, ma i bambini potranno conoscere le realtà che animano il nostro comune». Informazioni su www.comune.mazzano.bs.it, con richieste di adesione entro il 31 agosto.

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli