Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

IN MATTINATA

«Salute diritto di tutti», presidio davanti al Civile


Brescia e Hinterland
21 nov 2020, 12:35

Circa cento persone si sono date appuntamento questa mattina nel piazzale davanti all'ospedale Civile per sensibilizzare alla salute come diritto per tutti, in un momento storico in cui il rischio è quello di lasciare indietro le fasce più deboli.

Il presidio è stato convocato dall'associazione «La Società della Cura», che sottolinea a più riprese la necessità di tenere la sanità fuori dall'economia del profitto.

Alla manifestazione hanno aderito anche diversi operatori sanitari, sia dell'ospedale che di altri presidi. Tutti confermano il clima di preoccupazione, disagio e difficoltà delle ultime settimane. «Stiamo diventando carne da macello - spiegano alcuni sanitari presenti - mentre la gestione sanitaria in Lombardia sta facendo acqua da tutte le parti».

MALUMORI NELLA SANITA'

Una manifestazione che arriva esattamente 24 ore dopo il flashmob di protesta di medici, infermieri e operatori dell'ospedale cittadino. Una protesta silenziosa ideata «per far emergere la gestione interna di queste settimane, che non tiene conto del personale impegnato quotidianamente in reparto».

Al centro del malcontento ci sarebbero le politiche regionali che prevedono una forzata riconversione dei reparti ordinari per garantire nuovi posti letto Covid, a danno dei pazienti affetti da altre patologie.

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli