Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

Brescia e Hinterland

IL PROCESSO

Rapina: chiesti tre anni per il figlio del procuratore di Brescia


Brescia e Hinterland
11 lug 2018, 19:25

L'ingresso del Tribunale di Bergamo - © www.giornaledibrescia.it

Durante il processo, celebrato con rito abbreviato, il pubblico ministero di Bergamo Gianluigi Dettori ha chiesto la condanna a tre anni per Gianmarco Buonanno, il figlio del procuratore capo di Brescia, arrestato nel febbraio scorso con l’accusa di rapina a mano armata.

Insieme ad altri due complici, la sera del 31 gennaio aveva rapinato un supermercato a Zogno, nella Bergamasca. L’accusa ha chiesto anche la condanna a otto anni e sei mesi per i due complici Luigi Mazzocchi e Davide Astorre.

Il processo è stato aggiornato al prossimo 12 settembre. Gianmarco Buonanno, dopo un periodo in carcere, ha ottenuto gli arresti domiciliari, mentre i due coimputati sono ancora in cella. 

 

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli