Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

L'ORDINANZA

Notte bianca della Mille Miglia senza pirlo (al Campari)


Brescia e Hinterland
16 mag 2018, 07:07
Al banco. La preparazione di un pirlo

Al banco. La preparazione di un pirlo

Niente alcolici da asporto con gradazione superiore al 7%. Niente somministrazione (nei locali) di superalcolici con gradazione superiore al 21%. Niente bottiglie o lattine in vetro o altri oggetti potenzialmente offensivi.

Sono i punti dell’ordinanza firmata dal sindaco Emilio Del Bono in vista della notte bianca della Mille Miglia prevista sabato sera in città dopo il ritorno delle vetture a Brescia. Si tratta di misure restrittive pensate per garantire maggiore sicurezza anche in considerazione di quanto accaduto lo scorso anno in piazza San Carlo, a Torino.

Il comandante della Polizia Locale, Roberto Novelli, spiega che l’ordinanza è stata concordata con la Questura. In particolar modo, i divieti verranno applicati dalle 19 all’una di notte in buona parte del centro storico, a partire dalle piazze maggiori (Loggia, Vittoria, Paolo VI, Mercato e Arnaldo), fin verso corso Garibaldi, via San Faustino, via XX Giornate, via Musei o via Trieste. Qui trovate l'ordinanza completa.

Agli organizzatori della serata viene richiesto di «attivare misure idonee per attuare quanto disposto, mediante l’impiego di congruo personale a presidio dei varchi di accesso istituiti in piazza Loggia e in piazza Vittoria». Alla Locale e alle altre forze di polizia, invece, il compito di controllare che le misure vengano rispettate. Il che è piuttosto semplice nel caso di bottiglie di vetro o lattine, ma lo è un po’ meno per quanto riguarda i superalcolici. Niente grappa dopo cena? Niente pirlo col Campari? Il bitter, infatti, ha 25 gradi. E gli altri cocktail? In ogni caso, chi non rispetta le norme rischia una multa fino a 206 euro o l’arresto fino a tre mesi.

 

 

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli