Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

IL COMMENTO

Manlio Milani: «Maggi si è portato via molte verità mai dette»


Brescia e Hinterland
27 dic 2018, 06:40
STRAGE, MORTO MAGGI

«Sono fortemente convinto che Carlo Maria Maggi sia morto portandosi via tante verità mai dette». Così Manlio Milani, presidente dell’Associazione familiari vittime della Strage di piazza Loggia, commenta la morte di Carlo Maria Maggi, condannato all’ergastolo per la Strage di Brescia con Maurizio Tramonte, che si trova in carcere.

«Viste le sue condizioni di salute mi sono sempre augurato che Maggi venisse lasciato morire a casa e non in cella. Rispetto profondamente la sua morte» spiega Milani che poi aggiunge: «Nell’ultimo processo non si è mai presentato in aula e ha tentato di uscire dal processo a causa della sua malattia. Lui, come tanti altri, ha preferito portarsi nella tomba tutto quello che sapeva. Una scelta dettata forse dal senso di dovere. Avrebbe potuto contribuire a disvelare la realtà su quegli anni».

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli