Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

TURISMO

Le bellezze di Brescia sull'Independent: la guida per gli inglesi


Brescia e Hinterland
10 giu 2019, 13:17
Il titolo dell'articolo che l'Independent dedica a Brescia -  © www.giornaledibrescia.it

Il titolo dell'articolo che l'Independent dedica a Brescia - © www.giornaledibrescia.it

Brescia non è più la città del tondino. E non lo è da un po'. Forse la svolta furono le grandi mostre dei primi anni 2000, e ora la nostra città è conosciuta anche per le sue bellezze.I laghi erano già sognati dai turisti nordeuropei, ma la città veniva un po' snobbata, ora si vedono sempre più turisti armati di reflex o gruppi capitanati dalla solita guita con in mano l'ombrello per farsi seguire.

Ora ad interessarsi di Brescia è stato anche l'Independent, giornale britannico on-line, che fa un ritratto della nostra città e dà indicazioni preziose al turista: dove mangiare, dove dormire, cosa bere e quali luoghi visitare.

«Brescia è una gemma nascosta - scrive Lucy Daltroff -. Ci sono quattro piazze sensazionali». La giornalista cita quindi Piazza del Foro, Piazza Paolo VI con le sue «due cattedrali», Piazza della Loggia e Piazza della Vittoria. 

Ovviamente c'è spazio anche per la Mille Miglia, la Pinacoteca e per il pirlo «the city’s version of the spritz». 

Un articolo nato dalla collaborazione stretta tra l'Independent e Visit Brescia tanto che nelle scorse settimane la stessa Daltroff ha visitato la Leonessa ospitata proprio da Visit Brescia. E non sarà l'unica giornalista straniera a scoprire Brescia quest'estate: tra fine giugno e metà di luglio, infatti, sarà ospite di Visit Brescia anche il caporedattore del De Telegraaf, quotidiano olandese.

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli