Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

TERRORISMO

La ragazza su Fb: «Allah ti chiedo la morte nel tuo sentiero»


Brescia e Hinterland
7 giu 2016, 11:25
I due indagati, la bresciana e il marito tunisino

Sulla propria bacheca Facebook, utilizzata per comunicare con il coniuge, la donna bresciana indagata per terrorismo  - dopo essersi mostrata con il niqab integrale di colore nero - scriveva «Io vivo qui solo con il mio corpo, invece la mia anima e il mio pensiero sono in un posto molto lontano…».  

«Oh Allah ti chiedo una morte nel tuo sentiero,  e Ti chiedo una morte nel paese del tuo profeta … Il Paradiso, il Paradiso, il Paradiso: giuro che non ce la faccio ad aspettare…». Ed ancora: «…Che Allah ti conceda Shahada (martirio) e un posto nel paradiso».

Esternazioni alle quali il marito apponeva il proprio consenso, oltre a ad espliciti riferimenti della donna al jihad: «…Dio dai la tua gloria ai Mujahedin sul tuo sentiero e falli vincitori sulla terra…».

La donna è stata bloccata dopo una indagine della Digos di Brescia e, secondo i vertici di via Botticelli, sarebbe stata intercettata poco prima della partenza. 

 

 

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli