Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

IL CASO

L'architetto di Putin trattenuto a Mosca: voleva venire a Brescia per il processo


Brescia e Hinterland
25 mag 2023, 10:54
Tra Russa e Italia: Lanfranco Cirillo, il 63enne «architetto di Putin» - © www.giornaledibrescia.it

Tra Russa e Italia: Lanfranco Cirillo, il 63enne «architetto di Putin» - © www.giornaledibrescia.it

Lanfranco Cirillo, ribattezzato l’architetto di Putin per la sua vicinanza al leader russo, voleva tornare in Italia per partecipare al processo a Brescia in cui è imputato per reati fiscali. 

Il 22 maggio si era recato all’aeroporto di Mosca con il passaporto italiano, dal momento che gli è stato revocato quello russo, ed è stato trattenuto in una stanza per più di 13 ore.

«Gli hanno comunicato che gli era stata vietata l’estradizione dalla Russia e gli veniva rifiutata la partenza da Mosca» ha riferito in aula il suo legale, che ha depositato a inizio udienza documenti che attestano l’acquisto in data 22 maggio di due biglietti aerei da Mosca a Istanbul con ultima destinazione Milano Malpensa.

«Atto che era stato fatto così da consentire all’architetto Cirillo di presenziare all’udienza di oggi al tribunale di Brescia» ha aggiunto legale. 

La newsletter del mattino, per iniziare la giornata sapendo che aria tira in città, provincia e non solo.
Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione
Informativa ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento UE 2016/679 o GDPR*

Altri articoli