Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

SUL NOSTRO SITO

I 10 articoli più letti nel 2017 sul sito del GdB


Brescia e Hinterland
29 dic 2017, 15:33
descrizione immagine

Oltre 11 milioni di utenti, una crescita delle sessioni del 39% e le visualizzazioni di pagina che passano dai 176,2 a 223 milioni. Si chiude decisamente in positivo il bilancio del 2017 della nostra edizione online.

I lettori sono aumentati, è vero, ma quali sono i contenuti più visualizzati dagli utenti del sito del GdB?

Al primo posto la cronaca, e in particolare la cronaca nera, secondo un trend che si riconferma dagli anni precedenti. La notizia più letta in assoluto è quella relativa ad un drammatico delitto, quello costato la vita a Nadia Pulvirenti, uccisa a 25 anni da un paziente della comunità Cascina Clarabella di Iseo, dove lavorava come terapista. La notizia principale è stata letta da 343.757 utenti.

A riconferma dell'attenzione e della commozione suscitata da questa vicenda sta anche il fatto che gli altri due contenuti di approfondimento legati al medesimo dramma figurano tra i dieci contenuti più letti dell'anno, rispettivamente al quarto e al sesto posto della classifica, con 161.566 e 157.815 visualizzazioni.

Il secondo piazzamento in classifica spetta invece ad un contenuto dal taglio certamente più leggero, ma che ha fatto riflettere (e commosso) oltre 198mila nostri lettori: una mamma scrive una lettera al figlio bocciato a scuola, e non gliele manda certo a dire.

Sul terzo gradino del podio, invece, il ritrovamento di Sara Capoferri, la 37enne che aveva fatto perdere le proprie tracce a febbraio (193.833 visualizzazioni).

Ancora la cronaca che si impone, con il quinto titolo più letto dell'anno: parliamo della scomparsa della bresciana Sara Gavazzi, morta mentre era in vacanza a Santo Domingo.

Settima tra le notizie più consultate quella relativa alla morte del 14enne Cesare Ziboni, vittima di un incidente in montagna sulla Presanella, il medesimo costato la vita anche alla madre e ad un 45enne, come loro di Sale Marasino. Non sorprende che una tragedia della montagna di tali proporzioni abbia suscitato ulteriore attenzione: la notizia della morte della donna e del 45enne - che precedette di pochi giorni quella del 14enne, poi spirato per la gravità delle lesioni riportate - è la nona più letta dell'anno con oltre 142mila visualizzazioni.

Ha totalizzato invece più di 147mila visualizzazioni la curiosa notizia dei ragazzi che hanno dormito (inutilmente) in auto per comprare l'iPhone 8, ottava assoluta.

Chiude la classifica delle prime dieci notizie più lette quella relativa ad un altro drammatico episodio di cronaca: l'incidente, avvenuto lungo la 45 bis, costato la vita in una rovente giornata agostana alla nota pediatra pediatra Maria Luisa Brogarelli.

 

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli