Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

IL CASO

Asia Bibi: «Brescia pronta ad accoglierla»


Brescia e Hinterland
10 nov 2018, 08:00
Asia Bibi è rimasta in carcere per 9 anni e 4 mesi: nel 2010 era stata condannata a morte per blasfemia - Foto Ansa © www.giornaledibrescia.it

Asia Bibi è rimasta in carcere per 9 anni e 4 mesi: nel 2010 era stata condannata a morte per blasfemia - Foto Ansa © www.giornaledibrescia.it

Brescia è disponibile ad accogliere la pakistana Asia Bibi e ad offrirle ospitalità. «Siamo pronti ad attivare tutte le procedure necessarie per accoglierla, coinvolgendo le associazioni e le realtà cattoliche» conferma il sindaco, Emilio Del Bono, dopo aver ricevuto dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati un appello a «non rimanere inerte» di fronte al fatto che «Asia Bibi ed i suoi familiari corrono un altissimo rischio di essere uccisi da gruppi di fanatici».

A puntare i riflettori locali sul caso della donna pakistana cristiana, è stata una lettera firmata dal presidente dell’ordine degli avvocati di Brescia, Luigi Frattini

 

Tutti i dettagli sull'edizione del Giornale di Brescia in edicola oggi, sabato 10 novembre, scaricabile anche in formato digitale

 

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli